Tempo di lettura: 3 minuti

caLECCE (di Carmen Tommasi e Gabriele De Pandis) – Si chiude oggi il nostro appuntamento settimanale con la rubrica Carrello per gli acquisti: un consiglio per reparto. Spazio questo dedicato a segnalare, tra il serio e il faceto, al diesse giallorosso Antonio Tesoro qualche elemento che potrebbe risultare utile a rinforzare il “suo” Lecce. Squadra che, grazie al lavoro attento e “chirurgico” di Tesoro junior, è ormai quasi al completo. Semmai con una rosa da sfoltire in qualche suo reparto, anche se potrebbe ancora arrivare qualche piccolo tassello alla corte di Franco Lerda. Ecco le ultime “proposte”: Romano Perticone per la difesa, Andrea Cristiano per il centrocampo ed il fantasista Ighli Vannucchi per l’attacco.

DIFESARomano Perticone, nato a Melzo, classe ’86, potrebbe essere una buona  e ulteriore pedina per la linea difensiva a quattro giallorossa: il difensore centrale, adattabile a terzino destro, svincolato dal Novara, è alla ricerca di una sistemazione, anche se il giocatore ha dichiarato di non voler scendere di categoria. Cresciuto calcisticamente nel Cimiano, uno dei serbatoi privilegiati dal Milan, prima di trasferirsi in rossonero all’età di 13 anni. Con la maglia del club di Via Turati esordisce in serie A nella stagione 2004/’05: Milan-Palermo 3-3. Carattere forte, da trascinatore, e con un’esperienza di tutto rispetto in massima serie. Duttile, affidabile e attento. Ruolo: difensore centrale. Piede: destro.

CENTROCAMPO Andrea Cristiano, jolly di fascia sinistra, potrebbe essere uno degli ultimi rinforzi ideali per la causa giallorossa. Cristiano, centrocampista di fascia in forza al Varese, è un calciatore nel pieno della maturità agonistica (il 15 luglio ha compiuto 30 anni) dopo una carriera che lo ha visto diventare una colonna dell’Albinoleffe, con la quale ha sfiorato anche la serie A dopo la doppia finale persa con il Lecce nella stagione 2007-’08. Nato a Chivasso, cresciuto nella Juventus, è impiegabile in tutti i moduli gettonati per la disposizione tattica del Lecce, in quanto la sua versatilità gli consente di operare sia da centrocampista sinistro che da interno sinistro in un centrocampo a tre. In più, in caso di emergenza, sa agire da terzino sinistro con licenza di offendere. Ruolo: centrocampista. Piede: destro.

ATTACCO Ighli Vannucchi non è un calciatore che ha bisogno di troppe presentazioni. Se non bastasse la sua prestigiosa carriera piena di successi (Lucca, Salerno, Empoli, Palermo, Spezia e Chiavari le tappe più importanti) a dirimere ogni dubbio sulla bontà dell’apporto di un calciatore dai piedi fatati, basterebbe vedere la doppietta che ha segnato in Viareggio-Lecce dello scorso marzo. Con i suoi 37 anni compiuti proprio oggi, potrebbe fungere da “apriscatole” a partita in corso grazie alla sua immensa abilità nei calci piazzati, chiave di volta ormai per molti match. Il “bomber pescatore” (dalla passione che il pratese ha per la pesca sportiva) si è svincolato dal Viareggio e, dalle spiagge di Ibiza, attende una chiamata che possa regalare alla Lega Pro un altro anno del suo talento, la classe di un antidivo che, con Davide Moscardelli, a Lecce costruirebbe una coppia ben assortita per gli amanti del calcio col sorriso. Ruolo: trequartista. Piede: destro.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.