Tempo di lettura: 1 minuto

Walkman-006Ed ecco che a 35 anni di distanza dalla prima apparizione sugli scaffali, nel lontano ’79, il walkman della Sony torna nei negozi. In tutt’altra veste, però, e con un target ben diverso. Rispetto al lettore di musicassette che a metà degli anni Ottanta rivoluzionò la fruizione della musica consentendo a tutti di portarla con sé, il lettore di file musicali ZX1, che del walkman mantiene il marchio, è un prodotto d’elite, destinato a chi è disposto a spendere parecchio pur di concedersi un ascolto di qualità.

Il dispositivo, ricavato a mano da un blocco di alluminio e dotato di schermo touch, promette un ”audio ad alta risoluzione”, una definizione che indica la capacità di riprodurre l’intera gamma dei suoni che sono stati registrati, con una qualità superiore a quella del cd.

Il lettore supporta risoluzioni fino a 24 bit di profondità e 192 kHz di frequenza, contro i 16 bit e i 44.1 kHz del Cd. E’ pensato per riprodurre brani musicali in formati audio che, a differenza del più comune MP3, sono senza perdita di qualità, come Wav e Aiff. Questo tipo di file hanno dimensioni molto più elevate, in termini di byte, rispetto ai file MP3, e hanno quindi bisogno di un maggiore spazio di archiviazione, che Sony fornisce con una memoria da 128 GB.

Come riporta il Wall Street Journal, lo Zx1, che è nei negozi a un prezzo di circa 700 dollari, sta vendendo bene. Almeno in Giappone, dove ha debuttato nel dicembre scorso raggiungendo velocemente il sold out. A febbraio il prodotto è arrivato sui mercati europei ed asiatici (nel Regno Unito ha un prezzo di 545 sterline, circa 680 euro), ma i dati di vendita non sono al ancora disponibili.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.