Tempo di lettura: 2 minuti

Savino Tesoro LeccezionaleLECCE (di Massimiliano Cassone) – Nel centralissimo attico di via Templari, durante la conferenza stampa della TAP (Trans Adriatic Pipeline) in cui l’amministratore delegato del gruppo, Giampaolo Russo,coadiuvato dalla responsabile alla comunicazione Arianna Acierno e dal responsabile del progetto Salvatore Volpe, ha reso note le cifre delle sponsorizzazioni (350mila euro) elargite nel Salento in questa lunga estate di eventi (San Pietro e Paolo – Galatina, Santa Domenica -Scorrano,  Birra & Sound del 29 luglio a Leverano, Battiti Live del 3 agosto a Gallipoli, fino alla famosissima festa dei tamburellisti organizzata dalla Fondazione di S. Rocco a Torrepaduli il 18 agosto), è stato fatto anche un accenno al tentativo di sponsorizzazione anche della squadra calcistica dell’U.S. Lecce.

Abbiamo pertanto raggiunto telefonicamente il numero uno di Piazza Mazzini, ossia il presidente del club giallorosso, Savino Tesoro (al momento all’estero per lavoro), per chiedere direttamente a lui alcune delucidazioni in merito alla notizia che stava già mettendo in subbuglio la tifoseria leccese.

Presidente, è vero che  TAP e U.S. Lecce sono stati vicini alla sponsorizzazione della squadra?

“Sono stato contattato una sola volta dall’amministratore delegato, c’è stato un timido approccio, ma nulla di più. Sinceramente all’inizio non sapevo nemmeno che fossero rappresentanti del gasdotto, infatti mi furono presentati come degli imprenditori russi”.

La trattativa, se c’è stata, perché si è bloccata, per motivi tecnici?

“Non c’è stata nessuna trattativa, ripeto, abbiamo parlato mezza volta e niente altro. In un periodo come questo, in cui nessuno vuole investire nel calcio, è normale che ascoltassimo degli imprenditori facoltosi. Vi posso assicurare che il momento non è dei migliori per nessuno e, quando si presenta qualcuno, se si presenta, ovvero quasi mai, io sto sempre ad ascoltarlo. Però, ribadisco, non c’è nulla di concreto o deciso. Tra l’altro, non ci poteva essere nessun motivo tecnico; ad esempio, sulle maglie abbiamo già BetItaly e non volevo, o potevo, prendere in considerazione altre aziende”.

Presidente, siamo alle soglie della nuova avventura, si riparte… Raggiungerà la squadra in ritiro?

“Ora sono fuori Italia per questioni di lavoro e poi sì, raggiungerò i ragazzi a Saint Vincent”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.