Tempo di lettura: 1 minuto

Papa Francesco webVenerdì pomeriggio un bollettino vaticano ha destato preoccupazione in tantissimi fedeli: “Per una improvvisa indisposizione, il Santo Padre non si reca oggi pomeriggio al Gemelli per la visita annunciata. Il cardinale Scola celebrerà la Messa e pronuncerà l’omelia preparata dal Santo Padre”.

Papa Francesco avrebbe dovuto incontrare i malati e il personale, docenti e studenti dell’ateneo, in occasione del cinquantesimo anniversario della fondazione dell’ospedale Gemelli di Roma. All’ultimo  momento però ha dovuto rinunciare a causa di un malore. Il disappunto di chi lo attendeva è stato enorme, ma il Papa proprio non è riuscito a rispettare l’impegno in agenda.

“il ritmo degli impegni del Papa è talmente assillante, pieno, mattina e pomeriggio e veniamo da un giugno talmente denso, che ha seguito anche il viaggio in Terra Santa, che non sorprende che possano esserci momenti di indisposizione” ha detto Padre Federico Lombardi, direttore della sala stampa vaticana, che poi ha continuato: “La salute del Santo Padre non desta preoccupazioni, i prossimi impegni in agenda saranno rispettati”.

Oggi al Palazzo Apostolico in Vaticano, il Papa incontra il presidente del Madagascar, Hery Rajaonarimampianina e in seguito una delegazione del patriarcato ecumenico di Costantinopoli, in visita a Roma per la festa dei santi Pietro e Paolo, che Papa Francesco celebrerà domenica con la messa sul sagrato di San Pietro, prima del tradizionale Angelus.

Questo non basta però a rassicurare i fedeli sulla salute del Papa, effettivamente ultimamente sembra molto stanco, e la speranza è quella che non soffra di nulla e che possa continuare a lungo a guidare la Chiesa di Roma.

Al momento bisogna attenersi a quelle che sono le dichiarazioni di Padre Federico Lombardi e credere senza smettere di sperare mai che il Papa stia bene.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.