Tempo di lettura: 1 minuto

l43-maglia-italia-mondiale-140303195655_bigLunedì si riunirà il Consiglio Federale che è stato convocato d’urgenza, la FIGC ha fretta di ripulirsi la faccia dopo l’implosione della nazionale azzurra. Troppe polemiche e uno spogliatoio colabrodo hanno ingigantito la situazione che era grave già di suo.

Lunedì, verrà deciso prima l’allenatore nuovo e poi si valuteranno le dimissioni di Abete (che aprirà i lavori vestendo a tutti gli effetti la sua carica). Per la panchina si parla molto di Guidolin in queste ultime ore, il tecnico ex Udinese ha sempre dimostrato di saper lavorare con i giovani e di avere una precisa idea di gioco, anche se nulla è ancora deciso e i papabili a ricoprire la carica di C.T. sono tanti.
Regna una calma piatta, unta dai mugugni dei protagonisti della disfatta.

Eppure tra poco più di due mesi incomincerà l’era della nuova nazionale, e seppur non conosciamo ancora i successori di Prandelli e di Abete, sappiamo che l’Italia tornerà in campo contro l’Olanda giovedì 4 settembre nella prima amichevole dell’anno zero. Cinque giorni dopo, martedì 9, gli azzurri esordiranno nelle qualificazioni a Euro 2016 (Girone H) giocando contro la Norvegia a Oslo. Gli azzurri sono inseriti nel Girone H con Norvegia, Azerbaigian, Bulgaria, Croazia e Malta. Si qualificheranno direttamente alla fase finale di Euro 2016 le prime due classificate.

Quindi, chi ha tempo non aspetti tempo; mentre, per tanti, i mondiali sono appena entrati nel vivo, la nazionale azzurra può già iniziare a pensare ai Campionati Europei che si disputeranno in Francia dal 10 giugno al 10 luglio 2016.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.