Tempo di lettura: 1 minuto

tv-euro-controlLECCE – Sarebbe stato raggiunto l’accordo sull’assegnazione dei diritti TV per il triennio 2015-2018. L’assemblea della Lega Calcio va verso l’assegnazione dei pacchetti dell’asta per i diritti tv per il campionato di Serie A, che vede Sky e Mediaset in corsa in qualità di competitor broadcaster. L’intesa prevederebbe l’assegnazione del pacchetto che comprende il totale delle partite di serie A per il satellite alla piattaforma Sky per la cifra di 572 milioni di euro.

A Mediaset andrebbero, invece, le partite di 8 grossi club per la piattaforma del digitale terrestre per 373 milioni di euro. In totale, dunque, alla Lega andrebbe una cifra pari a 945 milioni, ossia circa 130 milioni di euro in meno rispetto alle iniziali proposte avanzate in partenza. L’accordo non comprende i diritti relativi alla Champions League 2015-2018 che Mediaset si è già assicurata.

La soluzione, che deve comunque passare prima attraverso il voto della Lega, comporterebbe il mantenimento dell’attuale panorama televisivo, cioè Mediaset e Sky continueranno a offrire le gare sulle rispettive piattaforme di pertinenza con Sky che si assicurerebbe anche i diritti per le interviste e per le immagini degli spogliatoi pre-partita.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.