Tempo di lettura: 1 minuto

maturitàTutto pronto per la terza prova. Domani il mezzo milione di studenti impegnato negli esami di maturità dovra’ affrontare il terzo “atto” scritto, il temutissimo “quizzone”. L’obiettivo è quello verificare la preparazione nelle materie studiate nell’ultimo anno (un massimo di cinque e un minimo di quattro). La prova si svolge come un test multidisciplinare ed è diversa da scuola a scuola, dal momento che viene elaborata dagli insegnanti di ogni istituto e non dal ministero.

I quesiti potranno essere a risposta singola, multipla, potranno consistere nella soluzione di problemi, di casi pratici o professionali o, ancora, nello sviluppo di progetti. Ogni scuola può scegliere la tipologia di svolgimento.

Alcune domande riguarderanno anche la lingua straniera e se la lingua straniera è stata già oggetto della seconda prova, nella terza verrà scelta una lingua diversa. Ed è ancora una volta il web a correre in aiuto degli studenti, sia chi decide una “volata” in solitaria sia chi opta per il ripasso di gruppo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.