Tempo di lettura: 1 minuto

Tesoro, leccezionale.itLECCE – “Ho discusso la mia tesi sull’argomento Salento 12”- ha dichiarato Antonio Tesoro intervenuto telefonicamente ne Leccezionale Mondiale, la trasmissione televisiva della nostra testata, andata in onda ieri sera alle 21:00 su Canale 8 (così come avverrà ogni martedì e venerdì). Il neo direttore sportivo, promosso con un voto abbastanza alto (107 su 110), ha superato oggi l’esame a Coverciano, classificandosi al primo posto nei test ed al secondo nel punteggio assoluto.

Il diesse giallorosso ha studiato quella meravigliosa idea di merchandising ideata dalla famiglia Semeraro che, per tanti anni, è stato un segno distintivo di un intero territorio. Chissà se in futuro anche i Tesoro decideranno di ideare qualcosa di simile…

Già dalle prossime ore, il direttore sarà chiamato a condurre un lavoro molto importante per costruire il Lecce edizione 2014-’15: “Inizieremo a risolvere tutte le comproprietà e poi passeremo a confermare tutti quelli che si sono distinti in questa stagione. Non sarà un mercato in cui arriveranno moltissimi giocatori, ma faremo interventi precisi e chirurgici laddove riteniamo opportuno rafforzare la squadra. La priorità sarà una punta forte che possa garantirci un numero importante di gol”.

Invitato a rispondere dell’interesse per Evacuo, Eusepi, Sansonetti e Mancosu ha detto: “Non è tempo di fare nomi ma, ripeto, la nostra priorità oggi è prendere un attaccante di ‘peso’ e che conosca la categoria”. Non smentisce per nulla ed Evacuo (ex Benevento) sembra sempre più vicino, magari insieme ad Eusepi (al Perugia lo scorso torneo).

Non si poteva non parlare di Fabrizio Miccoli e, così come affermò ieri il presidente Savino Tesoro, ha ripetuto: “Il Lecce per Miccoli è la sua casa; ci incontreremo tra il 23 ed il 24 giugno per guardarci negli occhi e capire cosa fare; vero è che fino a quando lui vorrà stare con noi potrà farlo”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.