Tempo di lettura: 1 minuto
latina foto foto fonte web
foto web

Svanisce al ritmo della musica “Latina” il sogno dei baresi di poter tornare in serie A, eppure i biancorossi erano passati in vantaggio al 73° con un rigore di Polenta.

Bel colpo d’occhio nello stadio Laziale gremito di tifosi. In tribuna era presente anche il sindaco Emiliano ospite del primo cittadino di casa Di Giorgi.

Nel primo tempo le squadre danno vita ad una gara ordinata con il Bari che sciorina un gioco più fluido, mentre i padroni di casa si difendono e ripartono bene.

Nel secondo tempo gli equilibri sono rotti dal fallo di Alahassan che atterra Galano in area e concede al Bari la possibilità di passare in vantaggio; Polenta dagli undici metri non perdona.

I padroni di casa pareggiano però sempre su rigore e riequilibrano la gara con Jonathas. E mai domi i nerazzuri passano in vantaggio a sei minuti dal termine con Laribi che, servito da Crimi in contropiede, si accentra e dal limite lascia partire il colpo del 2-1 che si infila nell’angolo. I baresi però non ci stanno e trovano il pareggio con Galano che in diagonale batte l’estremo difensore laziale. A nulla però servirà l’assalto finale dei biancorossi che tenteranno di tenere ben saldo tra le mani quel sogno inseguito per tanto tempo che svanirà senza ulteriori appelli al triplice fischio finale.

Il Latina continua a volare… Il Bari scende dalla giostra.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.