Tempo di lettura: 1 minuto
Rappresentanti GAL Romania e Calabria
I rappresentanti dei GAL di Romania e Calabria

Il territorio del Capo di Leuca fa scuola: in questi giorni sono ospiti del Gruppo d’Azione Locale Capo S.M. di Leuca, i Gal calabrese “Valle del Crocchio” e rumenoTintul Barsei” per apprendere le buone prassi che hanno trasformato piccole realtà locali in aziende d’eccellenza. Grazie ad uno stage per “Operatori Agrituristici”, i 16 rappresentanti della vicina Calabria, hanno potuto conoscere le modalità con le quali opera il Gal Capo Santa Maria di Leuca e le aziende da quest’ultimo finanziate: piccoli gioielli di architettura riportati a nuovo e aperti all’ospitalità turistica, da considerare esempi da “esportare”.

Rimarranno invece sino al prossimo venerdì 6 giugno i 7 rappresentanti rumeni del territorio di Barsa, arrivati grazie al Programma Europeo “Leonardo da Vinci” che si protrarrà con l’avvicendamento di un’altra delegazione sino al 6 luglio. Il loro territorio, che vanta uno straordinario potenziale turistico e naturalistico, potrà avvalersi del modello consolidato dell’Albergo diffuso di Specchia concepito come una messa a sistema di servizi collegati all’identità culturale della comunità.

Un approccio quello dell’ospitalità diffusa, vero vanto del territorio, che ha suscitato l’interesse anche in Paesi come la Croazia, la Svizzera e la Corsica – dichiara il presidente del GAL, Rinaldo Rizzo – Obiettivo di tutto il progetto è promuovere, grazie a workshop, corsi di studio e visite in loco, la formazione professionale continua degli ospiti del Gal Capo di Leuca, apprendere gli strumenti utilizzati nell’albergo diffuso e incrementare la loro competitività sul mercato,oltre a quello di far conoscere quanto più possibile il nostro territorio”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.