Tempo di lettura: 2 minuti

ll Giudice sportivo, a seguito delle gare valide per le semifinali playoff del girone A e B di Prima Divisione disputate ieri,  ha fermato per un turno Fabrizio Miccoli del Lecce, Danilo Soddimo del Frosinone e inflitto una multa di € 3000,00 al club di Piazza Mazzini.

Qui di seguito per “intero” tutte le decisioni:

AMMENDE
€ 3.500,00 FROSINONE CALCIO S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore due fumogeni, uno dei quali veniva lanciato sul terreno di gioco; gli stessi più volte durante la gara lanciavano sul terreno di gioco in direzione del portiere della squadra avversaria diverse bottigliette d’acqua semipiene. Il tutto senza conseguenze; al termine dell’incontro un gruppo di sostenitori scavalcata la recinzione accedevano sul terreno di gioco per festeggiare la vittoria della propria squadra.
€ 3.000,00 LECCE S.P.A. perché propri sostenitori introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni e facevano esplodere sei petardi di notevole potenza, quattro dei quali nel recinto di gioco; gli stessi lanciavano nel recinto di gioco sette bottiglie semipiene d’acqua. Il tutto senza conseguenze.
€ 2.500,00 PISA 1909 S.S.AR.L. perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore alcuni fumogeni, e lanciavano sul terreno di gioco diverse bottigliette d’acqua semipiene, senza conseguenze; gli stessi al termine della gara dopo aver divelto la rete metallica del cancello di accesso entravano sul terreno di gioco per festeggiare la propria squadra.
€ 2.000,00 BENEVENTO CALCIO S.P.A. perché propri sostenitori in campo avverso introducevano e accendevano nel proprio settore numerosi fumogeni, uno dei quali veniva lanciato nel recinto di gioco e facevano esplodere quattro petardi di notevole potenza, uno dei quali nel recinto di gioco; gli stessi lanciavano nel recinto di gioco due bottiglie piene d’acqua. Il tutto senza conseguenze.
€ 1.000,00 CREMONESE S.P.A. perché un proprio tesserato danneggiava la porta d’ingresso allo spogliatoio; perché propri sostenitori danneggiavano le strutture igieniche del settore dello stadio loro riservato (obbligo risarcimento danni, se richiesto).

DIRIGENTI:
AMMONIZIONE CON DIFFIDA:

GIANNITTI MARCO (FROSINONE CALCIO S.R.L.) per comportamento non regolamentare in campo durante la gara (espulso).

CALCIATORI ESPULSI:
SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE:

ABBATE MATTEO (CREMONESE S.P.A.) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo; espulso, rivolgeva una frase gravemente offensiva ad un assistente arbitrale (r.A.e A.A.).

SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:
MINELLI MAURO (CREMONESE S.P.A.) per atto di violenza verso un avversario con il pallone non a distanza di gioco.

CALCIATORI NON ESPULSI:
SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITA’ IN AMMONIZIONE (II INFR):

AVOGADRI STEFANO (CREMONESE S.P.A.)
SODDIMO DANILO (FROSINONE CALCIO S.R.L.)
BRANCA SIMONE (FUSSBALLCLUB SUDTIROL SRL)
MICCOLI FABRIZIO (LECCE SPA)
SCAVONE MANUEL (PRO VERCELLI 1892 S.R.L.)
MACCARRONE GIORDANO (SAVONA F.B.C. S.R.L.)
QUINTAVALLA FRANCESCO (SAVONA F.B.C. S.R.L.).

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.