Tempo di lettura: 2 minuti

salernitaniLECCE – In vista dello sprint finale del campionato di Prima Divisione di Lega Pro, sale la tensione a Salerno dove domenica prossima sarà di scena la capolista Perugia che si giocherà in Campania, nella penultima giornata del torneo, una bella fetta di possibilità di promozione diretta in serie B.

Dopo i tafferugli tra gruppi di ultras della Salernitana e tifosi del Monza che si erano recati allo stadio “Arechi” per assistere alla finale di ritorno della Coppa Italia di categoria, nella riunione del GOS, ossia il Gruppo Operativo Sicurezza riunitosi nei giorni scorsi, la gara tra Salernitana-Perugia è un match che è stato classificato ad “elevatissimo profilo di rischio“.

In virtù dell’elevata posta in palio, con la formazione umbra che contende al Lecce (secondo in classifica ad un solo punto di distacco) ed al Frosinone (terzo) la Cadetteria, mentre i padroni di casa cercano punti per garantirsi l’accesso matematico ai play-off, il prevedibile afflusso massiccio di tifosi del Grifo, nonostante la maggior parte dei quali sia in possesso della Tessera del Tifoso, preoccupa seriamente le autorità e le forze dell’ordine che temono possibili contatti tra le due opposte fazioni. Motivo per cui, l’esperienza fatta in occasione della sfida di Coppa Italia tra i granata ed i brianzoli, è servita affinché nulla venga lasciato stavolta al caso in tema di sicurezza e tutela dell’ordine pubblico.perugia stemma

Salerno è notoriamente una piazza “calda” e, dal momento che è già stata preannunciata una carovana di pullman in arrivo da Perugia che trasporterà nel capoluogo campano un migliaio circa di supporters biancorossi, sarà compito della Polizia organizzare un’adeguata scorta per gli umbri che affianchi già dall’autostrada i mezzi che trasporteranno i tifosi ospiti. Inoltre, il GOS ha sollecitato l’installazione di due file di strutture atte a dividere ed isolare la Curva Nord dagli altri settori dello stadio. In questi giorni che separano dalla partita che può valere un’intera stagione, sono tuttavia previste nuove riunioni per ottimizzare al massimo il piano sicurezza.

Con l’avvicinarsi degli spareggi-promozione, queste ultime due giornate di campionato saranno passate attentamente al vaglio delle autorità competenti anche e soprattutto in relazione alla ventilata ipotesi di soprassedere al possesso o meno della Tessera del tifoso per assistere alle gare di play-off. Ovvio, però, che se si dovessero verificare episodi di cronaca tali da sconsigliare tale scelta, le tifoserie interessate dallo svolgimento degli spareggi potrebbero essere nuovamente penalizzate.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.