Tempo di lettura: 2 minuti

Diniz, LecceSQUINZANO (di Carmen Tommasi) – Al centro, a destra e se occorre anche a sinistra, ma il risultato non cambia. Perché Marcus Diniz è il jolly del reparto difensivo giallorosso e l’ex Milan, che predilige senza dubbio piazzarsi al centro della difesa, è pronto a sacrificarsi per il bene del Lecce: “Il mister si è complimentato con me? Mi fanno piacere le sue parole – esordisce il difensore brasiliano, classe ’87 – e io mi metto a sua completa disposizione e della squadra, e lo farò sempre. Senza Abruzzese con il Pisa? Beppe è un’assenza importante, ma ci sono Vinetot e Martinez che stanno facendo un grande campionato e in quel ruolo siamo coperti. L’assenza di Lopez a sinistra? Il mio ruolo è quello di centrale, ma se mi devo sacrificare, lo faccio volentieri. Il primo posto? Ora pensiamo a vincere a Pisa e poi si vedrà “

DOLCE RELAX – Una Pasqua serena trascorsa in famiglia e da oggi si pensa al match di domenica contro i toscani: “Sono stati due giorni di relax in completa tranquillità e da oggi pensiamo al Pisa che è un’ottima squadra e sappiamo che nessuno regala nulla in questo campionato. All’andata ci ha messo un po’ in difficoltà e sappiamo il valore dei loro giocatori. Dobbiamo cercare di stare attenti all’inizio e poi prendere campo. All’andata io decisivo? Si, ho segnato un bel gol di testa”.

OCCHIO ALL’«ARECHI»– Salernitana-Perugia sarà sicuramente una gara non facile per il Grifo: “Pensiamo a noi e alla nostra partita di domenica. La Salernitana è un’ottima squadra e il pubblico aiuterà i propri ragazzi. Credo che i campani hanno tante possibilità di battere il Perugia. Speriamo che vincano questa partita, ma ripeto pensiamo a noi. La mia denuncia dopo la gara d’andata con il Frosinone? Ho sentito quelle parole che ho detto, poi se c’è qualcosa non lo so, ma spero di no per il bene del calcio. Ora voglio pensare solo alla prossima gara che è più importante, il resto per ora non mi intessa”.

TESTA E CUORE – Un’ultima partita di campionato e poi l’attesa speranzosa nel vedere i risultati delle altre: “Sarà la voglia e l’atteggiamento che abbiamo avuto contro il Frosinone, l’arma in più per fare bene domenica. Conta la testa e la voglia di vincere. Ansia playoff? No, siamo tranquilli, anche perchè sappiamo che non dipende solo da noi. Andiamo a Pisa a vincere e siamo pronti mentalmente per affrontare eventuali playoff. Io a lungo a Lecce perchè mia moglie ha aperto un negozio? (LEGGI QUI) Loredana gestisce un’attività, ma quella è una cosa sua, ora pensiamo ad andare in B e poi vediamo (sorride, ndr) “.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.