Tempo di lettura: 2 minuti

Lerda, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – Occhi puntati solo ed esclusivamente sul Prato. Massima attenzione e rispetto per l’avversario. Intensa voglia di portare a casa il risultato pieno. Così Franco Lerda alla vigilia del match contro i toscani,  in programma domani alle 14: 30, che sarà diretto da Piscopo di Imperia: “Abbiamo preparato bene la partita contro una squadra che è in forma. Ho visto la gara di Frosinone, dove il Prato ha avuto una condizione psico-fisica notevole, hanno fatto molto bene soprattutto nel primo tempo, poi dopo il gol la partita è cambiata. All’andata ci misero in difficoltà, arrivarono a Lecce –spiega il tecnico giallorosso- con un filotto positivo. Come al solito abbiamo massimo rispetto dell’avversario, ma siamo consapevoli delle nostre possibilità”.

“DUDU” C’È – Sono 19 i convocati per la trasferta contro gli uomini di Esposito: “Doumbia si è allenato regolarmente per due settimane con tutto il gruppo, ha superato l’infortunio e sta bene. Ci potrà ritornare utile domani, ma non solo. Zigoni? Gianmarco, invece, non si è allenato con continuità e non è al 100%. Con le dovute precauzioni può andare in panchina e magari fare anche uno spezzone di gara. Non ci sono gli squalificati Miccoli e Abruzzese, ma recuperiamo Vinetot e Lopez. Rispetto alla gara con il Pontedera siamo in un numero più che sufficiente. Se stiamo pensando ad una preparazione atletica per i playoff? Il mio modo di fare calcio è pensare solo alla gara dopo, per me sono tutte delle finali. Adesso esiste solo il Prato”.

IL CAPITANO Domani il Lecce dovrà fare a meno dell’ex Palermo squalificato, assenza pesante: “Miccoli ha fatto bene nelle ultime partite, ma anche quando non c’era abbiamo fatto la nostra figura. Come diceva il mio ex allenatore Scoglio :“Chi non c’è non conta nulla”. Se parte con noi a Prato? No, non verrà. Non parlo delle assenze, se Fabrizio non c’è non può segnare. Quando non giocano i giocatori diventano sempre meno importanti. Le altre assenze? Si, è vero ho anche altri calciatori indisponibili, ora l’abbondanza è finita. Siamo sempre stati con pochi ricambi, tranne in qualche settimana, ma tutti i ragazzi si sono fatti trovare  sempre pronti. Stanno tutti bene”.

PERICOLO PRATO –  Mai sottovalutare l’avversario e fare sempre attenzione ai minimi dettagli: “Il Prato ha fatto molto bene la prima parte di stagione, poi ha avuto un calo, ora sta di nuovo bene ed è tornato ad essere temibile. Sono un gruppo a cui è difficile fare gol, si difende con tutti gli effettivi, sono corti e applicati. Ma sono fiducioso che forniremo una prestazione caratteriale e motivazionale importante. Poi hanno ritrovato Lanini che è molto pericoloso, specie nelle ripartenze. Con quale modulo giochiamo? Sempre con il blocco 4-2 alla stessa maniera. Barraco? Può fare sia l’esterno che la seconda punta. Doumbia? Con me ha giocato sia da esterno che da seconda punta”.

 

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.