Tempo di lettura: 1 minuto

Sempre più in alto con la tecnologia. Gli smartphone diventano ora “eye-phone” grazie a due dispositivi economici sviluppati da un team di ricercatori della Stanford University School of Medicine che permettono a un comune telefonino di ultima generazione di catturare immagini di alta qualità della parte anteriore e posteriore dell’occhio.

I due adattatori rendono facile per qualunque fruitore con un minimo di formazione di scattare una fotografia dell’occhio e condividerla in modo rapido e sicuro con operatori sanitari o conservarla in una cartella elettronica del paziente.

“Una sorta di Instagram dell’occhio”, ha spiegato Robert Chang, tra gli autori del progetto descritto sul Journal of Mobile Technology in Medicine. “Una tecnologia a basso costo che costituisce una grande opportunità per facilitare e velocizzare l’accesso alle cure oculistiche sia per le emergenze sia per l’assistenza primaria. Nell’oculistica, infatti,un’immagine vale più di mille parole”.

Infatti, i diversi prototipi testati sono stati costruiti con numerosi materiali economici acquistabili online, inclusi tappi di plastica, Led, interruttori e persino costruzioni Lego.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.