Tempo di lettura: 5 minuti

A. Pasca Nardò 2NARDO’ (di Gabriele De Pandis) – La seconda giornata della fase ad orologio del campionato di DNC registra il primo scivolone interno dell’Andrea Pasca Nardò, caduta (83-92 il finale) contro un Magic Benevento solido, attento e capace di dare la stoccata decisiva nel terzo quarto dell’incontro; ai neretini non sono bastate le ottime partite di Colella e Chirico. Per i ragazzi di coach Bray il riscatto è atteso nella prossima partita a Mola.

Grande impresa del Magic Benevento che espugna il Pala Andrea dopo 15 mesi di imbattibilità. Coach Alessandro Di Pasquale trova la prima vittoria sulla panchina sannita. Due squadre che hanno dato vita ad una bella gara, dando lustro alla DNC, rovinata da qualche episodio arbitrale che ha condizionato entrambe le formazioni. Specie quella granata con tre uomini usciti per cinque falli, un fallo antisportivo e due tecnici. Un bollettino di guerra più che la cronaca di una gara, eppure le due squadre meritano lodi per la pallacanestro messa in campo, al contrario invece della coppia arbitrale da insufficienza piena. Complimenti alla squadra sannita, che aldilà degli episodi arbitrali sfavorevoli ai padroni di casa, porta a casa meritatamente i due punti al cospetto degli uomini di coach Bray che nel finale, con un quintetto ridotto ai minimi termini, con: Colella, Iacomelli, Chirico, Durante e Dell’Anna, si portano dal -16 al -5, sfiorando con Michele Colella la palla del -2. Ora per i granata è tempo di voltare pagina e guardare all’anticipo di giovedì al Pala Pinto di Mola.

A. Pasca Nardò 4La gara- Nardò ritrova il regista Colella con Malamov, Chirico, Manca e Ferrienti a completare il quintetto titolare. Mentre coach Di Pasquale, privo di uno dei tre nuovi innesti Norcino, parte con: Filippo Mori, Fratini, Credendino, Bastone e Malagoli. Partenza lanciata del toro con Antonio Chirico ed Andrea Malamov sugli scudi, 5-0 Nardò. Gli ospiti rispondono al break del Nardò con quattro punti di Bastone ed una tripla di Fratini. Le due squadre danno vita ad una entusiasmante gara. Nardò prova mettere il muso avanti trascinato da un super Colella 2/2 dai 6.75, 20-19 toro. Ma nel finale Filippo Mori chiude il periodo sul 20-21 Benevento.

Secondo quarto– Nardò riparte con Colella, Malamov, Chirico, Ferrienti e Manca. Ferro raggiunge il terzo fallo personale e coach Bray manda in campo capitan Daniele Dell’Anna. I ritmi di gioco sono sempre altissimi. Colella è scatenato ed il Pala Andrea insieme a lui. Il pirata fa 3/3 dai 6.75, mentre il compagno Malamov si ripete in area sannita 3/3. Fratini raggiunge la doppia cifra personale al 20′. Il capitano Daniele Dell’Anna non sfigura contro il centro ospite Malagoli, nonostante il divario in centimetri, regalando con rimbalzi offensivi da oscar il +4 Nardò firmato Daniele Dell’Anna. Gli uomini di coach Bray chiudono al riposo lungo: 49-45.

La ripresa– Nardò in campo con: Colella, Malamov, Chirico, Manca e Dell’Anna. Gli ospiti ribaltano subito il trend a loro negativo al 20′. Filippo Mori mette a referto 9 punti con numeri d’alta scuola. Mentre dall’altra parte Nardò dà vita ad un vero e proprio black-out, la gara inizia ad incattivirsi, ed episodi arbitrali penalizzano Nardò che al 23′ perde Ferrienti, entrato al posto di Manca, per somma di falli ed in mezzo arriva anche il fallo tecnico al numero 18 granata. Gli ospiti continuano a fare la gara, con Nardò che trova difficoltà in attacco dove il solo Malamov realizza i 9 punti dei locali nel quarto. La formazione di coach Di Pasquale chiude sul +14 il terzo quarto: 58-72.

A. Pasca Nardò 1Ultimo quarto, coach Bray riparte con Colella, Malamov, Chirico, Durante e Manca. Ed è proprio Alessandro Manca a suonare la sveglia per i suoi, con 2/2 in area ospite, mentre gli errori ai liberi si ripetono anche questa volta 11/24. A metà quarto Antonio Chirico riapre la gara per i suoi -8: 70-78. Ed è arriva la seconda doccia fredda, fallo tecnico fischiato a Malamov e quinto fallo personale; rientra Daniele Dell’Anna. Gli ospiti raggiungono il +13 con 11 punti di Fratini nel quarto periodo. Nardò continua a perdere i pezzi con Manca, anche lui raggiunge il quinto fallo personale. Coach Bray getta nella mischia Cosimo Iacomelli. Il peso dell’attacco è tutto sulle mani di Chirico e Colella. Lo stesso Chirico ritrova la buona verve dai 6.75 (3/7). I granata si portano sul -7: 78-85. Dall’altra parte Credendino fa 1/2 ai liberi, mentre per Nardò c’è ancora vita con Fabrizio Durante che segna e realizza il -6. Chirico fa 1/2 ai liberi -5 Nardò. Il Pala Andrea è una bolgia. Benevento sbaglia in attacco con Daniele Dell’Anna sempre pronto a rimbalzo. Nardò riparte ed in attacco Colella sembra disegnare il pallone del possibile -2, la palla va sul ferro, gli ospiti tirano un sospiro di sollievo. E negli ultimi secondi di gara con Credendino e Bastone chiudono sul +9: 83-92.

Referto rosa per Benevento dopo quattro k.o. consecutivi e prima vittoria con Di Pasquale. Per l’Andrea Pasca Nardò, al di là degli episodi arbitrali che hanno visto in più occasioni penalizzare i padroni di casa, urge recitare il mea culpa ed accettare la sconfitta, rialzandosi come sempre. La sfida di Mola si avvicina e oggi c’è il derby pugliese: Mola-Nardò.

NUOVA PALLACANESTRO NARDO’ 83

Colella17, Malamov 25, Manca 6, Dell’Anna D. 11, Durante 2, Dell’Anna A., Iacomelli, Greco n.e., Ferrienti 3, Chirico 19. Allenatore: Bray Tonino.

MAGIC BENEVENTO  92

Pepe, Bastone 22, Kebede n.e., Credendino 7, Mori F. 23, Fratini 22, Mori G., Tredici 7, Dell’Ermo n.e., Malagoli 11. Allenatore: Di Pasquale Alessandro.

ARBITRI: Volgarino (Castellana), Padovano (Ruvo).

PARZIALI: 20-21/49-45/58-72/83-92;

Usciti per 5 falli: Durante, Ferrienti, Malamov, Manca (N.P. Nardò).

CLASSIFICA:

  • CAMPLI  26
  • MOLA 26
  • POZZUOLI 26
  • ANDREA PASCA NARDO’ 24
  • MAGIC BENEVENTO 20
  • ISERNIA 20
  • STABIA 18
  • TRANI 18
  • POTENZA 0
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.