Tempo di lettura: 2 minuti

Giuseppe Sindaco 2LECCE (di Gabriele De Pandis) – Giuseppe Sindaco, attaccante classe 1997, incarna il nuovo credo del vivaio dell’U.S. Lecce e si sta conquistando pian piano il suo spazio grazie ad una serie di belle prestazioni, sfoggiate sia con la formazione “Berretti” di mister Pedro Pablo Pasculli, sia con la formazione “Allievi” di Walter Monaco. La politica del settore giovanile del club giallorosso, personificata nella figura del direttore Matteo Lauriola, si caratterizza infatti nella scelta di giovani promesse salentine, in un’ottica di valorizzazione del capitale locale e di fisiologica riduzione dei costi. Sul campo i componenti della “cantera” leccese si trovano spesso, quasi sempre, a fronteggiare compagini dall’età media superiore; l’impatto sul terreno di gioco forma i ragazzi e li abitua alla valorizzazione del proprio tecnicismo e tatticismo.

Attaccante polivalente – Sindaco sta cercando di affinare tutti i fondamentali per incarnare al meglio lo stereotipo dell’attaccante moderno: “Sono un attaccante completo; posso agire da prima punta e da esterno alto a sinistra. Quali moduli preferisco? Il 4-3-3 ed il 4-3-1-2 esaltano al meglio le mie abilità, dato che mi piace lavorare di sponda ed attaccare lo spazio, al contrario del fraseggio, fondamentale nel quale voglio migliorare grazie all’applicazione quotidiana in allenamento”. Nonostante le poche presenze, solo 3 da titolare, contornate comunque da un gol in campionato, il ragazzo di Melendugno è parte attiva del gruppo dei Pasculli-Boys: “Il nostro campionato è ottimo, siam partiti con il piede giusto e abbiamo assorbito bene un leggero calo ripartendo a mille con tanta voglia di far bene”.

Giuseppe Sindaco 3Da una parte all’altra – Giuseppe Sindaco, nato a Lecce l’8 febbraio 1997, riesce a disimpegnarsi sia nel campionato “Berretti”, che in quello Allievi: “Ho iniziato il campionato con la Berretti, facendo anche qualche presenza, ma poi mi ha voluto spesso mister Walter Monaco, guida della formazione Allievi. Sono felice delle possibilità che ho con la ‘Berretti’, imparo tanto misurandomi con compagni più grandi di me”.

Molti modelli – I modelli di Sindaco sono entrambi calciatori impegnati nell’università del calcio italiano, la Serie A: “Ammiro le immense qualità di Mario Balotelli però la mia scelta per lui come modello si ferma soltanto al campo, in quanto non mi piacciono i suoi atteggiamenti eccessivi. Un modello totale? Un calciatore completo a cui mi ispiro è Gonzalo Higuaìn, attaccante dalle mille risorse e dotato di tantissimo spirito di sacrificio per far bene alla squadra”.

Il ragazzo cerca di fare dello sport il suo stile di vita: “Frequento il terzo anno al ‘Grazia Deledda’ di Lecce e, se non riuscirò a sfondare nel calcio, vorrei restare nell’ambiente sportivo, correlandolo anche con gli studi universitari”.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.