Tempo di lettura: 1 minuto

Secondo un nuovo studio pubblicato sulla rivista “Arthritis & Rheumatology” il dormire male è il più forte predittore indipendente dell’insorgenza di dolore diffuso tra gli adulti di età superiore a cinquanta anni.

Il sonno inquieto è apparso associato a dolori muscolari e ossei, anche se non è l’unica causa scatenante. A fargli “compagnia” sono ansia, qualità della vita, disturbi della memoria e scarso allenamento fisico.

L’indagine, condotta dall‘Università di Keele, nello Staffordshire, Regno Unito, ha coinvolto un campione di 4.326 adulti over 50. Dai dati e’ emerso che nel trattamento di questo disturbo i medici dovrebbero includere anche approfondimenti su fattori come ansia, funzione cognitiva, livello di attività fisica.

Foto: fonte web.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.