Tempo di lettura: 3 minuti

Lerda, leccezionale.itLECCE (di Carmen Tommasi) – Fare bene in Coppa Italia con il Perugia anche come biglietto da visita per la gara di domenica di campionato contro il Grosseto. Franco Lerda, alla vigilia della seconda gara della fase finale del terzo turno della competizione, ci tiene, come sempre, a fare bella figura domani contro gli umbri allenati da Andrea Camplone: “Abbiamo perso la prima gara contro il Grosseto, ma ci crediamo ancora. Affronteremo una squadra di valore che è in ottima forma e domani farò scendere in campo una squadra competitiva, perché come sempre ci teniamo a fare bella figura. Ho già detto in altre occasioni -esordisce il tecnico di Fossano- che Frosinone e Perugia sono le due migliori squadre del nostro girone almeno per quello che ho visto finora. Questa settimana veniamo dallo stop forzato, a causa del rinvio della gara di Nocera. Durante gli allenamenti cerchiamo sempre di allenarci con intensità, su ritmi elevati in funzione delle gare, poi c’è l’aspetto nervoso che è sempre importante. L’anno scorso in Coppa Italia fino a quando c’ero io siamo arrivati in semifinale e lo dico per fare capire che non ho mai sottovalutato queste gare”.

LA FORMAZIONE – Sugli undici iniziali che scenderanno in campo alle 14:30 al “Via del Mare” l’ex Toro non si sbilancia più di tanto: “Ancora non so chi farò giocare, la difesa è fatta. Giocano Ferrero e Diniz come centrali, Sales a destra e Rullo a sinistra. In mezzo al campo ancora non so chi schiererò. Il modulo? Non lo so se giochiamo con il 4-2-3-1 o con il 4-3-3, ora vediamo, tanto i numeri contano poco. Miccoli può giocare dal primo minuto? Assolutamente sì, perchè ho convocato quelli che possono giocare. Un po’ per necessità farò poi giocare quelli che hanno avuto meno spazio. Cerco di avere una squadra competitiva e, con queste gare, cerchiamo di portare ad un buon minutaggio chi ancora non lo ha. Miccoli-Zigoni insieme? Possono giocare anche insieme, ma devo tenere conto anche della partita di domenica, quindi non è detto che lo facciano per tutta la gara”.

L’INFERMERIA – Il tecnico piemontese parla anche del recupero di alcuni suoi giocatori dai rispettivi infortuni: Papini, dopo un problema al polpaccio, dovrebbe essere recuperato per il Grosseto. Berretta, invece, va verso il recupero per un problema alla costola. Anche Bogliacino come Papini dovrebbe essere pronto per domenica, ora vediamo. Ferreira Pinto è recuperato ed è nella lista dei convocati per la gara di domani. Bellazzini? Ha avuto il permesso della società e si sta curando tramite persone di sua fiducia. La prossima settimana magari ritorna qui a Lecce”.

LA SOSTA – A chi gli chiede se il rinvio della gara contro la Nocerina sia stato un danno o un vantaggio per il suo Lecce, l’allenatore piemontese la pensa così: “In casi simili, diventa sempre difficile capire se per noi è stato un punto a favore o no. Se parlo razionalmente dico che in questa settimana di stop abbiamo recuperato gente che magari domenica scorsa non avrebbe potuto giocare. Da questo punto di vista dico che non ci ha penalizzato, ma mi fermo qui. Se noi facciamo bene domenica e domani, non ci avrà penalizzato questa sosta, se non sarà così, c’è chi dirà che è stata un danno perché eravamo in un periodo positivo…”

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.