Tempo di lettura: 3 minuti

AdrianaDeSantis034LECCE – Minacciare, umiliare, picchiare: questa è violenza. È iniziata con una voluta provocazione la campagna di comunicazione NoiNo.org, partita da Bologna, abbracciata in questi giorni dal Comune di Roma e rilanciata nel Salento dall’Associazione Press&Comunicazione.

Una provocazione che non è una provocazione: perché è vero che la violenza maschile contro le donne ha molte forme anche se la maggior parte delle persone non lo sa oppure finge di non saperlo.

Dopo anni, se non decenni, di lavoro culturale da parte di centri antiviolenza e associazioni femminili, oggi si comincia a parlare di femminicidio, ma l’uccisione di donne da parte di mariti, compagni, ex o familiari – ogni tre giorni in Italia un uomo uccide una donna – è solo la punta di un iceberg enorme che coinvolge, nelle diverse forme della violenza che vanno dalla violenza psicologica a quella fisica, da quella economica a quella sessuale, 6 milioni di donne nel nostro paese.

Basti pensare che in Italia ogni 7 minuti un uomo stupra o tenta di stuprare una donna e un quinto degli uomini che sono in coppia con una donna fanno sempre o ripetutamente violenza psicologica su di lei. Molte campagne sono state realizzate finora su questo tema, nella maggior parte dei casi rivolte alle donne per sostenerle nel proprio percorso di uscita dalla violenza e aiutarle a denunciare.

Ma gli uomini? Nonostante gli autori delle violenze siano gli uomini, il genere maschile è il grande assente della comunicazione sociale sulla violenza di genere.

A questo ha cercato di porre rimedio la campagna NoiNo.org, nata dall’esplicita richiesta di essere pensata per comunicare prima di tutto agli uomini. Proprio agli uomini, infatti, NoiNo.org chiede di mettere la faccia, di partecipare, di porsi in relazione tra loro per creare una comunità di uomini consapevoli, che dicono pubblicamente “No” alla violenza di genere, divulgano la campagna e coinvolgono altri uomini in questo network.

manifesto completoDomani alle ore 10:00 presso le Officine Cantelmo di Lecce avrà luogo il lancio nel Salento della Campagna di sensibilizzazione Nazionale NoiNo.org-Uomini contro la violenza sulle donne, promossa dall’Associazione Press&Comunicazione.

L’evento si articola in due momenti: mattina e pomeriggio, e saranno presenti personalità significative del mondo politico e sociale.

Durante la mattina, dopo i saluti del Presidente della Provincia, Antonio Gabellone, interverranno il sindaco di Lecce, Paolo Perrone, l’Assessore alle Pari Opportunità e alla Pubblica Istruzione del Comune di Lecce, Carmen Tessitore, l’Assessore alle Politiche Sociali e Pari Opportunità della Provincia di Lecce, Filomena D’Antini Solero, l’editore Paolo Pagliaro, il Senatore Vittorio Zizza, Alessandro De Belvis, professore specializzato in Diritto di Famiglia, Pasquale Giorgio Guido, sindaco di Monteroni e Cosimo Durante, Consigliere alla Provincia di Lecce.

Nel pomeriggio modererà l’incontro la professoressa Loredana Di Cuonzo, dirigente scolastico del Liceo ClassicoG. Palmieri”  Interverranno alla tavola rotonda: Maria Rita Verardo, Giudice del Tribunale dei minori di Lecce, Cinzia Vergine, Magistrato del Tribunale di Lecce, Sandra Meo, primo Dirigente della Polizia di Stato della Questura di Lecce, Maria Teresa Carrozzo, addetta stampa e Presidente dell’associazione Press&Comunicazione.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.