Tempo di lettura: 2 minuti

Esordio con il sorriso in Coppa Italia per le ragazze della Salento Women Soccer nel campionato di calcio femminile.  Contro le quotate avversarie della Pink Bari, le giallorosse hanno conquistato un prezioso 1-0. Un risultato che sta stretto a capitan D’Amico e compagne che non hanno saputo sfruttare a dovere le tante occasioni create per il raddoppio. Inoltre, nel finale hanno rischiato di subire la beffa: sul colpo di testa di Rogazione c’è voluto un grande intervento del portiere Barletta per negare alle biancorosse la gioia del pareggio.

Match winner è stata la neo-arrivata Barbara Canoci, classe 1995, brindisina di Torchiarolo. Suo lo stop e tiro al volo al 6′ del primo tempo sul suggerimento di Carolina Paolo.

La vittoria è meritata  – ha dichiarato mister Vera Indino – e ci aiuterà a continuare la preparazione con un pizzico di serenità in più. Ciò non toglie però che il nostro obiettivo resta il campionato di calcio femminile e quindi la permanenza in serie B“. Infatti, la Salento Women Soccer esordirà in campionato domenica 6 ottobre in casa contro le campane della Polisportiva Tufara Unita, squadra casertana, mentre la prima trasferta è prevista per la domenica successiva in Sicilia contro l’Acese.

Intanto, domenica prossima ci sarà il match di ritorno di Coppa Italia sul campo del Bari: la vincente affronterà il 15 settembre, in una sfida a eliminazione diretta, la vincente del confronto tra Real Marsico e Napoli (quest’ultima milita in serie A).

Il tabellino

Salento Women Soccer: Barletta, Accogli, Zaccaria, Cucurachi, Paolo, Longo, D’Amico, Perrucci (27′ st Dollorenzo), Rosafio (18′ st Rollo), Canoci, Valenzano (30′ st Carrafa R.). A disp.: Maiorano. All. Vera Indino.

Pink Sport Bari: Di Bari, De Palo, Maffei (32′ st Ladogana), Ceci, Trotta, Gagliese, Pinto, Paolillo (29′ st Lepore), De Giglio (17′ st Savino), Conte, Rogazione. A disp.: Rizzi, De Mola. All. Isabella Cardone.

Arbitro: Chirico di Taranto.

Rete: 6′ pt Canoci.

Note: spettatori circa cento. Ammonite: Cucurachi, Paolo, Valenzano, De Palo.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.