Tempo di lettura: 2 minuti

La Lega Pro, girone B, è stata inaugurata dall’anticipo Nocerina-Perugia; tra i padroni di casa figuravano i “leccesi” Malcore e Lepore, entrambi si riveleranno decisivi per un incontro che sembrava destinato a chiudersi con una vittoria degli ospiti.

Due punti persi per l’undici allenato da Andrea Camplone. Il Grifo infatti fa la partita ma non riesce a chiuderla.

998472_10201367253536429_1399087297_n
Lepore (foto fonte web)

Si inizia con i perugini a fare la gara e i padroni di casa a intessere ripartenze. Bastano dieci minuti, però, per vedere il primo gol del Perugia: Fabinho s’invola prepotentemente sulla fascia crossa al centro ed Eusepi è pronto a gonfiare la rete di Gragnaniello. La Nocerina reagisce subito e dopo due minuti pareggia: su calcio d’angolo Lepore spizza di testa per Evacuo che riporta in equilibrio il match.

Il Perugia gioca meglio e prende le redini della gara in mano, sbaglia un rigore con Eusepi a dieci minuti dal termine della prima frazione, penalty concesso dall’arbitro Fiore per fallo su Sprocati. Il gol però è nell’aria ed arriva grazie ad una bomba all’incrocio dei pali; il cecchino è l’indemoniato Fabinho che al 43’ colpisce senza pietà.

Del secondo tempo c’è da raccontare che il Perugia spreca una grande occasione. Nonostante i continui attacchi e l’inconsistenza dell’avversario non riesce a chiudere la partita e a dieci minuti dalla fine, Malcore va giù in un contatto con Koprivec (che sembra toccare il pallone) e per l’arbitro non ci sono dubbi: è rigore.

Dal dischetto calcia Lepore. Il calciatore di Lecce non sbaglia e regala un pareggio che odora d’oro alla sua squadra, scippando di fatto una vittoria che il Perugia avrebbe meritato. È il calcio, maledettamente  imprevedibile.

Tabellino

NOCERINA (4-4-2): Gragnaniello; Cremaschi, Romito, De Franco, Rizza; Ficarrotta (58’ Hottor), Palma, Remedi (74’ Cristofari), Lepore; Malcore, Evacuo (69’ Jogan). A disposizione: Falcone, Kostadinovic, Crialese, Pontons Paz. Allenatore: Gaetano Fontana.

PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Conti, Scognamiglio, Massoni, Sini; Nicco (58’ Vitofrancesco), Filipe, Moscati; Sprocati (72’ Mazzeo), Eusepi (86’ Insigne), Fabinho. A disposizione: Stillo, Bijimine, Mungo e Pagni. Allenatore: Andrea Camplone.

Marcatori: 10’ Eusepi (PG), 12’ Evacuo, 43’ Fabinho (PG), 80’ rigore Lepore.

Arbitro: sig. Fiore di Barletta

Foto fonte web (Google)

 

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.