Tempo di lettura: 1 minuto

FROSINONE – Mister Eugenio Corini è raggiante dopo la quarta vittoria di fila colta dal suo Lecce in casa del Frosinone che rilancia le ambizioni dei giallorossi in ottica promozione diretta: “Sapevamo di affrontare un avversario forte e venire qui e vincere con questa voglia e questa personalità rafforza la fiducia nei nostri mezzi ed è un passaggio fondamentale per il nostro campionato. Abbiamo posto le basi per provare a raggiungere quello che vorremmo. Il nostro lo abbiamo fatto aspettando ora i risultati degli altri. I gol di Coda sono il frutto di un lavoro che parte dalla scorsa estate. Ha segnato un secondo gol di rara bellezza dopo aver sbagliato un rigore, sintomo che un errore non ci deve fermare ma dare più forza. Rodriguez che entra e segna? Sono legato ad ogni mio giocatore. In lui vedo quasi un figlio poiché ne ho uno coetaneo. Ogni tanto gli devo spiegare bene cosa significa fare il professionista perché nulla è scontato. Era entrato molto bene già a Venezia ed oggi ha segnato un bellissimo gol. Deve continuare a lavorare sempre con questa convinzione e non accontentarsi mai. I numeri del Lecce? Ci siamo re-iscritti al sogno promozione che abbiamo coltivato sempre, anche nei momenti di difficoltà e sono certo che abbiamo tutte le qualità per provarci fino in fondo. La partita di oggi nei primi 20 minuti ha fatto meglio il Frosinone, poi siamo venuti fuori noi e abbiamo ottenuto una vittoria di straordinaria importanza. La sosta sarà utile perché poi avremo due partite in tre giorni. Quanto abbiamo costruito in questa settimana in cui abbiamo disputato tre gare in sei giorni è straordinario ci dà una grande fiducia nell’ andare a prenderci ciò che vogliamo“.

Commenti