Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Da oggi, domenica 6 dicembre, la Puglia è inserita fra le aree di scenario di tipo 2 di contenimento del contagio da Covid-19, detta anche “zona gialla”, come disposto dall’Ordinanza del Ministero della Salute emanata ieri a firma dal titolare di quel dicastero, Roberto Speranza.

Vediamo nel dettaglio come comportarsi in base alla nuova normativa:

  • Restano sempre valide le misure di prevenzione
  • Indossare la mascherina
  • Osservare un’accurata igiene delle mani
  • Mantenere la distanza interpersonale di almeno un metro ed evitare sovraffollamenti
  • Spostamenti

È possibile:

  • Spostarsi dalle 5:00 alle 22:00, anche verso un Comune diverso da quello di residenza o altra Regione inserita fra le zone gialle;
  • Usare i mezzi di trasporto locali e regionali, i cui posti disponibili saranno il 50% della capienza effettiva;
  • È raccomandato spostarsi esclusivamente per motivi di salute, esigenze lavorative o comprovate necessità;
  • Salvo che per motivi di salute, esigenze lavorative o comprovate necessità non è possibile:
  • Spostarsi dalle 22:00 alle 5:00;
  • Spostarsi da e verso regioni inserite in area arancione o rossa.

Cosa è aperto:

  • Esercizi commerciali;
  • Farmacie e parafarmacie;
  • Generi alimentari;
  • Tabacchi, edicole
  • Barbieri, parrucchieri ed estetisti;
  • Attività ristorative dalle 5:00 alle 18:00 con consumo al tavolo per massimo 4 persone, salvo conviventi.

Cosa è chiuso:

  • Attività ristorative dalle 18:00 alle 5:00, salvo asporto (fino alle 22:00) e servizio a domicilio;
  • Musei, cinema, teatri, centri sociali e ricreativi;
  • Sale giochi, sale scommesse, bingo, casinò;
  • Parchi tematici e divertimento.

Cosa è chiuso nei giorni festivi e prefestivi:

Esercizi commerciali all’interno dei centri commerciali e assimilabili. salvo farmacie, parafarmacie, generi alimentari, tabacchi, edicole.

Cosa funziona a distanza:

  • Corsi di formazione pubblici e privati
  • È raccomandato il ricorso allo smart working nella percentuale più alta possibile.

Cosa è sospeso:

  • Prove concorsuali preselettive e scritte, pubbliche e private, salvo per il personale sanitario, protezione civile e abilitazione professionale;
  • Scuola;
  • Attività didattica a distanza (DAD) nelle scuole secondarie di secondo grado, salvo che per laboratori e per le esigenze di frequenza degli alunni e alunne con Bisogni Educativi Speciali.

L’Ordinanza del Presidente della Regione Puglia n. 444 del 4 dicembre disciplina le attività scolastiche sino al prossimo 23 dicembre 2020.

Commenti