Tempo di lettura: 1 minuto
Daniele Perulli

LECCE – Sono state quasi tutte vinte le scommesse Max Racing sul bel percorso del 1° Slalom “Torre del Mito, gara nazionale che si è disputata domenica scorsa, 27 settembre, in provincia di Lecce, sulla SP 358 che da Otranto conduce a Santa Cesarea Terme. All’appuntamento salentino la scuderia Max Racing si è presentata con sei piloti, riuscendo a centrare l’obiettivo di ben figurare e, nel caso dei drivers meno esperti, di emergere. Il ritorno del 45enne leccese Daniele Perulli, per la prima volta su Fiat Grande Punto, si è concretizzato con un 1° posto di classe di RS tb.

In RS 1.15 è stata sfida a due e tra compagni di squadra, entrambi su Fiat 600: il 31enne di Tuglie Mattia Ottaviano  ha strappato, per due secondi, il primato a Roberta Perlangeli. Alla sua seconda gara in carriera, la 34enne di Trepuzzi si è rivelata driver grintosa migliorando la prestazione manche dopo manche.

Al debutto stagionale, il 30enne casaranese Francesco Negro, su Peugeot 106 xsi RS, ha dominato in classe RS 1.4. Giornata sfortunata invece per il 27enne casaranese Daniele Coletta che, dopo una buona ricognizione, in Gara 1 ha rotto il cambio della Peugeot 206 1600 16v RS. Auto nuova e subito podio per Matteo Indraccolo, 25enne di Casarano, che ha “battezzato” la sua Peugeot 106 con il primo posto di classe ed il primo di gruppo RS Plus 1.6.

Commenti