Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Quella di ieri contro la Feralpisalò in Coppa Italia potrebbe essere l’ultima apparizione di Jacopo Petriccione in maglia giallorossa. La volontà del calciatore di continuare a giocare in Serie A, a cui l’U.S. Lecce non è intenzionata ad opporsi davanti ad una contropartita economica ritenuta congrua, sta per concretizzarsi grazie al corteggiamento del Crotone.

Il suo contratto con il club di via Costadura, prolungato un anno fa, scade nel 2023. Ragion per cui i pitagorici devono presentare a Pantaleo Corvino un’offerta allettante per privarsi a titolo definitivo del centrocampista scuola Fiorentina (si parla di 1,5 milioni di Euro più bonus). Intanto, il nome di Petriccione compare nella lista dei convocati che mister Corini ha diramato oggi in vista della trasferta di sabato ad Ascoli ma, a questo punto, la sua presenza è tutt’altro che probabile.

Il 25enne mediano goriziano, arrivato a Lecce a parametro zero nella stagione 2017/2018 dopo il fallimento del Bari, sta per trasferirsi alla corte di mister Giovanni Stroppa per continuare a calcare i palcoscenici della massima divisione per la prima volta frequentati l’anno scorso proprio con i salentini. La sua cessione garantirà insomma un’importante plusvalenza per le casse dell’U.S. Lecce.

Tra le fila del club salentino (65 presenze e 2 gol) ha conquistato la promozione in massima divisione di due stagioni fa, segnando il primo dei due gol nell’ultimo match di quel campionato contro lo Spezia che sancì la matematica certezza che i giallorossi avrebbero riassaporato la Serie A dopo 8 anni d’assenza.

Commenti