Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Dopo una carriera trascorsa nel Lazio, per Luca Paganini è giunto il momento di confrontarsi fuori da quella Regione con addosso la maglia del Lecce. L’ex Frosinone si è presentato così alla stampa salentina: “Per la prima volta giocherò fuori dal Lazio, vero, ma anche in questa esperienza nuova mi porto tanto entusiasmo. Qui a Lecce ho ricevuto subito un’ottima accoglienza, mi aspetto di fare bene e con la squadra stiamo costruendo qualcosa di nuovo per far tornare grande questa società. Tatticamente negli anni ho ricoperto più ruoli: mi vedo bene a centrocampo, da attaccante esterno, ho giocato pure da attaccante centrale e da terzino… Con le giuste direttive del mister troveremo la quadra. Ora si è chiuso un lungo ciclo nel Frosinone e volto pagina. Ricordo con piacere la finale play-off contro il Lecce che fu bellissima, ma ora sono un giocatore giallorosso e penso al bene di questa squadra. Un ruolo alla Cassetti che con Zeman da centrocampista si impose qui a Lecce da terzino fino a giocare in Nazionale? Mi intriga, ma sono a disposizione di Corini. Non appena mi è arrivata la proposta del Lecce ero molto felice. Non ci ho pensato molto a dire di sì. Sono stracontento e non vedo l’ora di cominciare. Il segreto per vincere la B? Si tratta di un campionato davvero difficile in cui nessuna partita è mai scontata. Un campionato lunghissimo in cui sarà determinante mantenere una costanza nel rendimento e nei risultati”.

Commenti