Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Sarà presentato domani sera, a partire dalle ore 18:30, presso la terrazza del bar Astoria, in Piazza d’Italia, 28 a Lecce il romanzo “Anitya” (dal sanscrito, impermanenza), scritto da Giuseppe Mazzotta per Vj Edizioni di Milano. A dialogare con l’autore sarà la psicologa Elisa Albano che con lui approfondirà il tema della sua ultima fatica letteraria incentrata sull’ipotesi della vita oltre… la vita. A moderare l’evento sarà la giornalista Mariagrazia Toscano.

SINOSSI- Nulla è stabile, tutto cambia. Su questo assunto, frutto di una commistione tra buddismo e cristianesimo, Joe (il protagonista) ha basato buona parte della propria esistenza, ma avversità sentimentali e finanziarie lo hanno allontanato dalla collettività. Tuttavia non ha dimenticato la ricerca spirituale; in particolare non ha scordato la donna che si era innamorata di lui senza che egli riuscisse a ricambiarla per eccessiva insicurezza. Nel momento in cui la vita di Joe improvvisamente cesserà, questi ed altri aspetti gli si ripresenteranno simbolicamente davanti e, quando si renderà conto del proprio stato, descriverà ad un vecchio amico col quale aveva condiviso l’indagine esoterica, attraverso una lettera, l’accesso in un territorio simile a quello terreno, ma inizialmente incomprensibile e spaventoso. Dopo aver superato molteplici test, le ostilità si diraderanno, permettendogli di constatare che gli intralci e le agghiaccianti visioni erano solo una costruzione psichica per svincolarlo dai limiti emotivi e predisporlo al proprio destino.

A imprimere la svolta sarà l’incontro su una spiaggia con un’affascinante messaggera, custode di un prezioso segreto verso la quale proverà immediata attrazione e che per aiutarlo lo farà assistere a tre importanti episodi del passato. Con lei s’incamminerà sulla realtà della propria persona percorrendo le strade del vero senso della vita, chiudendo i conti esistenziali col passato e annullando la traccia degli infelici trascorsi nel mondo terreno per dirigersi verso l’autenticità di ciò che di più gli era mancato.

BIOGRAFIA- Giuseppe Mazzotta per oltre vent’anni ha vissuto a Milano. Parallelamente agli studi universitari ha operato come free lance in diversi quotidiani e mensili. Al ritorno nella sua città ha poi svolto analoga attività in giornali e in emittenti televisive locali. Ha già all’attivo tre romanzi pubblicati: “Una farfalla sul vetro”, “Hey Joe”, e “Nero su bianco”. A ispirare le sue storie è sempre il “dietro le quinte” delle vicende narrate, per evidenziarne la recondita spiritualità, a suo dire l’aspetto più vero ma meno evidente dell’esistenza umana. Per questa ragione le sue opere narrative hanno toccato diversi ambiti: noir, avventura ed esoterismo.

Commenti