Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Corrado Liguori torna a parlare a due giorni da Lecce-Parma, la gara più importante della stagione per Fabio Liverani e la sua truppa, che si incroceranno contro il Parma di mister D’Aversa. Il vicepresidente giallorosso ha rilasciato un’intervista alla Gazzetta del Mezzogiorno, in cui il vicepresidente della società sottolinea il fatto che i salentini, per quanto fatto nel corso della stagione, meriterebbero il pass per la prossima Serie A.

IL MOMENTO DELLA VERITÀ – “Siamo arrivati al momento cruciale, quello della verità. Ci giocheremo tutto negli ultimi 90′ e purtroppo la permanenza in massima divisione non dipenderà solo da quanto combineremo noi. Ma di una cosa sono certo, che il Lecce darà tutto, combatterà con l’orgoglio che hanno messo in mostra sin dalla prima gara, con la determinazione che sempre abbiamo avuto, con il senso di appartenenza alla piazza che i nostri giocatori hanno dimostrato quotidianamente. Per sperare di restare dove siamo dobbiamo intanto superare il Parma, che è sempre arduo da scalfire, provate a chiedere alle big. Non sarà facile, ma i ragazzi non lasceranno nulla di intentato pur di mandare in porto l’impresa. Siamo rimasti aggrappati con le unghie, contro tutti i pronostici e ci proveremo anche questa domenica, nella speranza che giungano notizie favorevoli da Marassi nell’incrocio tra il Genoa e l’Hellas Verona. Noi ci crediamo“.

NON SI MOLLA NEPPURE PER SCHERZO –La nostra è una formazione che lotta sempre e che non molla mai. Ha il carattere di Liverani, ma anche il dna della società. L’abnegazione dimostrata dai calciatori è straordinaria. Ci sono ragazzi che, dalla ripresa del torneo dopo il lockdown, sono scesi sempre in campo, ogni tre giorni, senza poter rifiatare mai. Con le tossine, soprattutto mentali, derivanti dal match perso con i felsinei e dalle polemiche che ne sono seguite, era complicatissimo far bene contro i friulani e portare a casa i tre punti, per di più in rimonta. Tra l’altro, continuando sempre a provare a giocare a calcio“.

TUTTA ITALIA TIFA LECCE –Tutto ciò ci inorgoglisce. Lotteremo sino all’ultimo secondo. Lo dobbiamo a noi stessi, ai nostri fantastici tifosi, che ci stanno facendo arrivare il proprio incoraggiamento in ogni modo, ed a tutti coloro che, evidentemente, pur essendo di fede diversa, hanno apprezzato il nostro modo di fare calcio. Siamo ampiamente in credito con la fortuna e chissà che la Dea bendata non ci sorrida proprio alla fine. Di una cosa siamo convinti: per quanto abbiamo messo in mostra durante la stagione meriteremmo di disputare la Serie A anche nel 2020/’21“.

Commenti