Tempo di lettura: 1 minuto

UDINE – Queste le parole di mister Fabio Liverani rilasciate al termine di Udinese-Lecce, gara che ha rilanciato le ambizioni di salvezza giallorosse: “Quando una squadra come la nostra gioca un calcio così ed arriva alla penultima a giocarsi la salvezza a Udine rappresenta la bontà del lavoro svolto. Questa squadra ha cuore e anima. Mi piace credere nelle favole e nei finali a sorpresa. Questi ragazzi non hanno mai giocato tre partite in una settimana neppure quando andavano all’oratorio, ma non mollano, soffrono, lottano e sono orgoglioso di loro. Per la nostra sofferenza ed il nostro lavoro è giusto che possiamo giocarci la salvezza negli ultimi 90′. Sì, se il Lecce si salvasse sarebbe il mio più grande risultato sportivo. Abbiamo avuto tanti problemi, assenze continue di elementi importanti come Babacar e Farias in questo campionato, per non parlare delle altre assenze… La partita col Parma si prepara più alla lavagna che sul campo. Col mio staff lavoriamo sui dati al PC e sotto grande pressione visti i tempi ristretti tra le gare. Il Genoa? Credo che il campionato italiano sia stupendo perché, scudetto a parte, ci sono ancora in ballo tanti esiti. Abbiamo riacquistato credibilità e la sfida Genoa-Lecce è bellissima per gli appassionati di calcio“.

Commenti