Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – La 22a edizione di “Novello in Festa”  a Leverano si svolgerà da venerdì 8 a domenica 10 novembre: tradizioni, cultura, enogastronomia, arte e musica si intrecciano con i colori e i sapori dell’autunno. Farà da cornice all’evento il centro storico di Leverano. L’iniziativa, oltre a valorizzare il vino novello (protagonista assoluto dell’evento), mira alla promozione, valorizzazione e sviluppo del territorio, favorendo il turismo destagionalizzato.

Non solo vino, dunque, per i tanti turisti che decideranno di visitare la manifestazione: tre giornate ricche di eventi, con il Salone dei Vini, visite guidate e degustazioni presso le cantine di Leverano, musica, artisti di strada, degustazione di prodotti tipici, corsi di avvicinamento al vino, passeggiate didattiche nel cuore dei vigneti Doc di Leverano, visita alla torre federiciana e ai monumenti storici simbolo del paese, mostre.
In particolare, nella serata di sabato 9 novembre, alle ore 19:00, presso la Biblioteca Comunale “F. Ratta, nell’ambito dell’iniziativa “Bibliowine“, ci sarà la presentazione del libro “Guida al Salento ebraico”, di Fabrizio Ghio e Fabrizio Lelli (Capone editore, 2018); a seguire, illustrazione del vino “kosher, prodotto secondo i dettami della religione ebraica, dalla coltivazione all’imbottigliamento. In conclusione della serata, degustazione, a cura delle Cantine “Leuci” di Guagnano. Domenica 10 novembre, sempre alle ore 19:00, la Biblioteca comunale continuerà a ospitare gli incontri di degustazione del vino “kosher”.
Il “BiblioWine” è organizzato dal Comune di Leverano, in collaborazione con “LiberMedia” di Brindisi, l’azienda che, da alcuni anni, gestisce la Biblioteca Comunale “Ratta”. L’attività di “LiberMedia” nasce dall’auspicio che le biblioteche, e, in generale, la cultura, indipendentemente dal grado di priorità, debbano sempre essere presenti tra gli indicatori del benessere di una comunità e, meglio ancora, considerati strumenti eccellenti per la crescita della società civile. In questa prospettiva, la società collabora strettamente e attivamente con le Amministrazioni Pubbliche e con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, affiancando anche l’Ufficio Beni Librari della Regione Puglia per conto dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle biblioteche italiane e per le informazioni bibliografiche. Vanta, inoltre, esperienze nella gestione dei servizi di biblioteche e mediateche, nel riordino e inventariazione dei fondi documentari degli archivi, nella formazione professionale in materia di Beni Culturali, oltre a interventi specifici nel settore dei musei e nella redazione di progetti.
Commenti