Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – Con l’avvio del nuovo anno scolastico si ripresentano vecchi problemi per gli studenti salentini, soprattutto in fatto di trasporti pubblici. Così Azione Studentesca Lecce, attraverso un comunicato, pone l’accento su quelli che sono i nodi legati all’inadeguatezza delle linee di alcuni trasporti pubblici che gli studenti utilizzano per andare e tornare da scuola.

Mai come quest’anno – si legge nella nota stampa – gli autobus della linea San Cesario – Lecce sono sovraffollati. Gli studenti che usufruiscono del servizio di trasporto delle 7:30 circa non riescono a salire sui pullman già stracolmi, pertanto gli autisti non si fermano più a tutte le fermate previste. Inoltre il pullman successivo compie ogni giorno un notevole ritardo impedendo così l’arrivo degli studenti a scuola in orario. Lo stesso problema si verifica al ritorno dalle lezioni, quando gli studenti prendono la corriera delle 13:15 che parte dal Palazzetto dello Sport di Piazza Palio, in quanto è l’unica fermata il cui orario coincide con l’uscita da scuola. Anche questa non riesce a trasportare tutti i ragazzi in quanto, già alla partenza, la maggior parte dei sedili sono occupati e gli utenti delle fermate successive non riescono a salire. Tutti i ragazzi sono provvisti di un abbonamento, hanno quindi il diritto di usufruire di un servizio per cui pagano che è venuto a mancare in questi primi 20 giorni scolastici. Noi di Azione Studentesca chiediamo che venga anticipato l’orario d’arrivo della seconda corriera all’andata ed aggiunto un altro pullman al ritorno. Qualora questo non fosse possibile, basterebbe che il pullman che fa fermata al Palazzetto dello Sport alle ore 13:00 posticipasse la partenza alle ore 13:15, in maniera tale che coincida con l’uscita da scuola degli studenti. Ci aspettiamo che gli Enti competenti trovino una soluzione quanto prima che sia adeguata alle esigenze degli studenti, che sono stanchi di vivere quotidianamente questo disagio“.

Commenti