Tempo di lettura: 3 minuti

LECCE – Prende il via oggi, 1° ottobre 2019, la seconda edizione del Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni. Fino a dicembre un campione di quasi 1300 famiglie dovranno censirsi così come prevede la legge, insieme a un milione e 400mila italiani residenti nei 1143 Comuni italiani che parteciperanno.

Questo censimento sarà interamente informatizzato e non saranno utilizzati come in passato modelli cartacei. I rilevatori saranno facilmente identificabili dal cartellino di riconoscimento e le famiglie coinvolte saranno tenute, per obbligo di legge, a rispondere ai quesiti del questionario.

Le nuove modalità di svolgimento dei censimenti – evidenzia l’Ufficio Statistica del Comune di Lecce – permetteranno non solo la crescita della quantità e qualità dell’offerta informativa, ma anche di ridurre di oltre il 50 per cento i costi complessivi rispetto ad una rilevazione a tappeto che dovrebbe coinvolgere tutta la popolazione. Nei prossimi giorni partirà una campagna di comunicazione e informazione a livello nazionale predisposta dall’Istat per promuovere il censimento. Come lo scorso anno, il Censimento si svolgerà con due rilevazioni: la rilevazione areale e la rilevazione da lista.

RILEVAZIONE AREALE- È basata su una serie di indirizzi e/o aree, selezionate casualmente da Istat, nelle quali si stima verranno intervistate circa 800 famiglie che hanno dimora abituale. Nella rilevazione areale partirà la “Ricognizione preliminare e verifica del territorio”. I 9 rilevatori impiegati in questo lavoro andranno a cercare gli indirizzi che compongono il campione costituito da 23 sezioni di censimento, affiggeranno locandine all’interno degli edifici interessati dal censimento e  lasceranno nelle cassette postali le buste col logo dell’Istat contenenti l’informativa.

Nelle settimane seguenti, partirà la  rilevazione porta a porta 10 ottobre-13 novembre. Il rilevatore, munito di tablet e di cartellino identificativo, si recherà  presso gli indirizzi  confermati nella precedete verifica del territorio ed individuerà e rileverà tutti gli alloggi occupati (abitazioni, altri tipi di alloggio, strutture residenziali collettive) e intervisterà le famiglie abitualmente dimoranti in quegli alloggi.

La famiglia è informata attraverso un avviso e una locandina affissa sul portone. Gli interessati saranno censiti presso la propria abitazione mediante intervista da parte del  rilevatore incaricato, oppure recandosi presso l’Ufficio Comunale di Censimento, dove ha sede il CCR (Centro Comunale di Raccolta), sito in Viale Aldo Moro, 34 al piano primo (telefoni: 0832/382530 – 682531).

LA RILEVAZIONE DA LISTA- Nel mese di ottobre, 644 famiglie Leccesi estratte dall’anagrafe comunale, riceveranno una lettera direttamente dall’Istat nella quale sarà chiesto loro di collaborare compilando un questionario registrandosi autonomamente sul sito Istat, appositamente predisposto a livello nazionale, “Restituzione spontanea web:  7 ottobre 13 dicembre”.

In alternativa le famiglie, a partire dal 7 ottobre e sino al 20 dicembre prossimo, potranno recarsi presso il  CCR – Ufficio Comunale di Censimento di Viale Moro per la compilazione del questionario via internet. Dall’8 novembre al 20 dicembre avverrà il “Recupero mancate risposte”. Le famiglie saranno contattate da uno dei rilevatori comunali per effettuare l’intervista direttamente presso la loro abitazione.

Le famiglie interessate avranno poi l’obbligo di rispondere alle domande del questionario relativo ad informazioni che vanno dai dati anagrafici, alle caratteristiche dell’abitazione, dalle modalità di spostamento quotidiano per lavoro o studio alle notizie sulla professione.

Le famiglie che non volessero far entrare il rilevatore presso le loro abitazioni possono limitarsi a fornire i dati anagrafici per essere identificate e prendere un appuntamento per compilare il questionario presso il Centro Comunale di Raccolta che si trova in Viale Moro. I cittadini che, dopo la metà di ottobre, non avranno ricevuto lettere dall’Istat o comunicazioni dai rilevatori incaricati del censimento areale, o dall’Ufficio Comunale di Censimento, potranno considerarsi non interessate dalla tornata censuaria del 2019.

Link censimento: https://www.istat.it/it/censimenti-permanenti/popolazione-e-abitazioni

VIDEO TUTORIAL: https://www.youtube.com/watch?v=-cwC_XW_fdI&feature=youtu.be

Commenti