Tempo di lettura: 4 minuti

LECCE – L’appuntamento clou dell’estate leccese si avvicina a grandi passi. In occasione delle festività patronali in onore dei Santi Oronzo, Giusto e Fortunato (24, 25 e 26 agosto), l’Amministrazione comunale del capoluogo salentino ha presentato nell’Open Space di Palazzo Carafa il programma dei festeggiamenti civili e religiosi, oltre al piano del traffico, che stravolgeranno la normale routine fino al 26 agosto prossimo.

Alla conferenza stampa hanno preso parte il sindaco di Lecce Carlo Salvemini, l’assessore al Turismo e Spettacolo Paolo Foresio e l’assessore alla mobilità sostenibile Marco De Matteis; per l’Arcidiocesi di Lecce era presente l’Arcivescovo Mons. Michele Seccia, mentre PugliArmonica era rappresentata dal presidente Graziano Cennamo.

Novità dell’edizione 2019 è il ritorno della lirica nel programma dei festeggiamenti, con l’omaggio a Tito Schipa che si terrà per tutti e tre i giorni delle celebrazioni nel chiostro dei Teatini grazie alla collaborazione tra il Comune di Lecce e il Conservatorio.

Anche quest’anno la cassa armonica sarà posizionata in una Piazza Sant’Oronzo circondata dalle luminarie di Mariano Light e le esibizioni dei grandi concerti bandistici della Città di San Giorgio Jonico (Taranto) diretto dal Maestro Rocco Lacanfora, della Città di Francavilla Fontana (Brindisi) diretto dal Maestro Ermir Krantja e della Città di Castellana Grotte (Bari) diretto dal Maestro Grazia Donateo.

Quest’anno saranno presenti i figuranti della Cavalcata di Sant’Oronzo della Città di Ostuni che accompagneranno la solenne processione del 24 agosto con i simulacri dei tre compatroni.

Nei locali della Tipografia del commercio, in Via dei Perroni, si terrà la mostra “La storia della Festa” a cura di Alberto Buttazzo con la collaborazione di Mario Cazzato. Oltre alla tradizionale Fiera mercato che occuperà via Cavallotti, viale Marconi, viale Lo Re, via XXV Luglio, Via Costa, via Trinchese sarà dedicata alla anteprima della Fiera di Santa Lucia, dei Presepi e dei pastori, un’esposizione dei lavori artigianali della storica fiera, protagonista del Natale in città.

Il programma civile vedrà due iniziative di anteprima, che si terranno venerdì 23: il primo spettacolo della rassegna in vernacolo nei giardini della Villa Comunale con la compagnia Mario Perrotta Senior e un ricco pomeriggio-sera in Piazzale Cuneo con la “167 Revolution night”: laboratori creativi, biodanza, spettacolo a cura dell’associazione Left 167.

La Villa Comunale ospiterà “Sapori in festa”, mercatino enogastronomico locale e la rassegna teatrale in vernacolo a cura delle compagnie teatrali Il Saraceno, Lu curtigghiu, Mario Perrotta Senior e Corte dei Musco. A Porta Rudiae spazio al cabaret, con la rassegna “made in Salento” che vedrà le esibizioni di Andrea Baccassino & Bashaka Indie, Ciciri e Tria & Alto e Basso, Scemifreddi. A Porta San Biagio spazio alla musica: si esibiranno gli artisti e i dj Vinyl Gianpy & Tobia Lamare della Lobello Records e Swing City Night a cura di Salento Swing People. A Porta Napoli per tutti i giorni della festa si terrà il “Mercatino del vintage e modernariato”.

Piazza Libertini sarà l’arena degli spettacoli: si partirà sabato 24 con “Città In Festa”, condotto da Giovanni Conversano e Giada Pezzaioli, ospite Sergio Sylvestre, con la consegna delle targhe di ringraziamento ai commercianti e agli artigiani presenti in città da più di 50 anni, e ai personaggi sportivi che si sono distinti durante l’anno; domenica 25 sarà la vota del concerto di Enzo Petrachi & Folkorchestra; lunedì 26 agosto si chiuderà in bellezza con il concerto di Edoardo Bennato.

Come da tradizione, non mancheranno anche quest’anno la Fiera del bestiame a Frigole, il Luna Park nei presi dello Stadio “Via del Mare” e lo spettacolo pirotecnico che chiuderà i festeggiamenti, curato dalle ditte Castelluzzo di Lecce e Pepe da Sala Consilina (Salerno), vincitrice del festival dell’arte pirotecnica di Trani.

IL PROGRAMMA RELIGIOSO- Sabato 24 agosto i festeggiamenti si apriranno con la tradizionale processione, che alle 19.45 partirà da Piazza Duomo, presieduta dall’arcivescovo Mons. Michele Seccia. La processione percorrerà le consuete vie: Corso Vittorio Emanuele, via Arcivescovo Petronelli Ammirati, Piazzetta Vittorio Emanuele, Via Frederico D’Aragona, Dei Perroni, Porta San Biagio, Viale Lo Re, Viale Marconi, Via XXV Luglio, Via Trinchese, Piazza Sant’Oronzo, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Duomo. All’arrivo, consueto discorso dell’Arcivescovo alla città.

Domenica 25 agosto alle 10.30 il Vescovo celebrerà  la messa nel Santuario di Sant’Oronzo Fuori le mura (via Adriatica), alle 19 sarà invece nella Cattedrale Maria Santissima Assunta in Piazza Duomo, con l’offerta dell’olio per la lampada di Sant’Oronzo.

Lunedì 26 agosto, le Sante messe si terranno alle ore 08.00 – 09.30 – 11.00 – 19.00. Alle 11 si terrà il Pontificale, presieduto dall’Arcivescovo, a cui parteciperanno il Clero diocesano, le autorità civili e militari e i fedeli.

Commenti