Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Tra i vari nuovi volti presenti nel ritiro precampionato del Lecce c’è anche quello di Gianluca Lapadula, ex attaccante tra le altre di Genoa, Milan e Pescara che in maglia giallorossa ha una voglia matta di dimostrare il suo reale valore e scrollarsi di dosso le ultime due annate tutt’altro che gratificanti. Il prossimo campionato dovrà essere quello del riscatto. Questo l’obiettivo dichiarato del centravanti torinese.

Nella quiete di Santa Cristina, dove la squadra di Liverani sta lavorando da lunedì, Lapadula è stato raggiunto da una troupe di Sky Sport che ha intervistato il calciatore in un momento di relax con Filippo Falco. I due erano andati a ritemprarsi immergendosi nelle gelide acque del fiume Gardena dopo le fatiche degli allenamenti, ma il tempio per rispondere ad alcune domande è stato ben volentieri trovato: “Nel gruppo c’è grande entusiasmo e stiamo lavorando bene. Ho sentito parlare bene di questo gruppo, si percepisce l’unità e questo fa la differenza. I compagni mi stanno aiutando a integrarmi nel gruppo. Falco mi ha già spiegato che questa è una piazza calda e io conto di inserirmi al meglio“.

Parlando delle impressioni sul suo nuovo mister, Lapadula ha affermato: “Liverani? Lo conosco da 2-3 giorni. Ci ha già dato dei concetti di gioco ben definiti e si vede che è preparato“.

Infine, un passaggio sulla prossima stagione: “Ho giocato due anni non da Lapadula per tanti motivi, ma ora sono qui per riscattarmi. Sto bene fisicamente, ringrazio il presidente che mi ha dato fiducia. Ho grande voglia, sono in una grande società, con una tifoseria calorosissima. Mi hanno accolto bene, in due giorni passati a Lecce non sono riuscito a pagare un solo caffè perché mi è stato sempre offerto. Incredibile…

Commenti