Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Squalifica di tre mesi ed ammenda di 10.000 euro per Pantaleo Corvino, all’epoca dei fatti contestati Direttore Generale dell’Area Tecnica della Fiorentina, mentre il club viola è stato multato di 20.000 euro.

Sono queste le decisioni adottate dal Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – nei confronti dell’ex dirigente del club toscano, che ha parzialmente accolto le richieste della Procura Federale che aveva chiesto 6 mesi di inibizione e ammenda pari a 10.000 euro.

Corvino era accusato di essere intervento nella trattativa per la definizione dell’accordo contrattuale tra il tecnico Vincenzo Montella e la Fiorentina, nonostante in quel momento (aprile 2019) fosse inibito (2 mesi e 20 giorni) a svolgere ogni attività in seno alla FIGC da una precedente sentenza dello stesso TFN e non potesse quindi operare per nome e per conto della società gigliata.

Commenti