Tempo di lettura: 2 minuti

LECCE – L’amministrazione comunale di Lecce scende in campo per fronteggiare l’emergenza-Xylella in città. na strategia complessa che coinvolge gli ambiti tecnici e scientifici in aggiunta all’avvio di un nuovo censimento di tutte le essenze affette da fitopatie, questo il risultato delle lunga riunione del tavolo tecnico intersettoriale che si è svolta presso la sede municipale, alla presenza dell’assessore all’Urbanistica, Rita Miglietta, e dell’assessore all’Ambiente, Angela Valli.

La riunione convocata da Palazzo Carafa ha avuto come obiettivo primario l’individuazione delle soluzioni e delle strategie condivise da applicarsi sul nuovo fronte apertosi nella guerra alla Xylella urbana, quello degli oleandri.

All’incontro hanno preso parte tutti i firmatari del protocollo d’intesa per la programmazione del Verde: l’Ordine degli Agronomi, rappresentato dal presidente Rosario Centonze, la Fondazione Orto Botanico, rappresentata dal Dott. Teodoro Semeraro e dall’Arch. Afro Carpentieri, l’ARIF, rappresentato dal responsabile del demanio forestale Luigi Melissano, i dirigenti comunali del settore Urbanistica e Ambiente e i responsabili degli uffici Verde Pubblico e Parco di Rauccio.

È stato messo a punto un programma di interventi in virtù del quale proseguiranno le attività di potatura degli oleandri e, al contempo, verrà avviato un censimento di tutte le essenze arboree affette da fitopatia, con particolare attenzione ai casi di Xylella. Parallelamente, nel corso della riunione, è stato stabilito di avviare una nuova interlocuzione con la Regione Puglia attraverso, l’agenzia ARIF, tesa all’individuazione e alla condivisione di un processo di monitoraggio del rischio, sia in termini di incolumità e sicurezza dei cittadini relativamente ai pericoli di cedimenti e cadute di rami e piante arboree, sia in termini più scientifici legati alle caratteristiche della fitopatia e relativi alla salute e al decoro delle stesse essenze.

Novità assoluta, infine, la predisposizione di un progetto di formazione rivolto a tutti gli operatori, da svilupparsi in collaborazione con l’Ordine degli Agronomi e con il supporto della stessa agenzia regionale e con l’obiettivo di adeguare le tecniche di manutenzione del verde alle varie fitopatie presenti sul territorio, con particolare riferimento al batterio della Xylella.

L’assessore Miglietta e l’assessore Valli hanno auspicato che Lecce possa diventare capofila in tutta la Puglia per nuovi approcci sperimentali nella lotta alla Xylella, per lo meno in riferimento al verde pubblico urbano.

Commenti