Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Sarà una data importante qualla di domani, lunedì 24 giugno, per l’area archeologica di Roca Vecchia che sarà inaugurata alle ore 18:30 dopo i lunghi interventi di restauro, valorizzazione e fruizione di una delle località più affascinanti e ricche di testimonianze storiche del Salento.

L’evento si è reso possibile grazie alla collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Melendugno e la Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Lecce, Brindisi e Taranto ed ai fondi pari a circa 753.000 Euro del finanziamento da parte della Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Puglia del progetto “Restauro conservativo, valorizzazione e fruizione dell’area archeologica di Roca Vecchia” a valere sull’Accordo di Programma Quadro Rafforzato “Beni e Attività Culturali”.

Le nuove tecnologie digitali utilizzate permetteranno ai visitatori di ammirare e immergersi nella bellezza di una delle località più misteriose del Salento per il grande valore paesaggistico e le eccezionali testimonianze storico-archeologiche del territorio della provincia di Lecce. I tradizionali pannelli disposti lungo i percorsi di visita, sono stati integrati con ulteriori contenuti multimediali fruibili su smartphone e tablet in Augmented e Virtual Reality dedicati ad alcune strutture monumentali dell’Età del Bronzo i cui resti sono di difficile lettura per i turisti ma la cui ricostruzione è di grande impatto scenico ed emotivo, come la Porta Monumentale delle fortificazioni del Bronzo Medio e la capanna-tempio del Bronzo Finale.

Un corner multimediale dotato di visori VR consentirà una fruizione immersiva all’interno di spazi e monumenti ricostruiti digitalmente quali una casa medievale, l’assedio delle fortificazioni del Bronzo Medio ed il santuario della Grotta della Poesia.

Commenti