Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – La Puglia è al terzo posto nella classifica nazionale stilata da Legambiente e dal Touring Club Italia che assegna annualmente i riconoscimenti alle località marine che rispettanno gli standard qualitativi ed i servizi da offrire ai vacanzieri ed ai propri residenti. È stata presentata stamattina a Roma ed in contemporanea a Bari la pubblicazione “Il mare più bello, guida blu 2019“. A riportare i risultati più lusinghieri sono stati, in provincia di Lecce, i comprensori dell’Alto Salento Adriatico (Melendugno – Otranto – Vernole) e dell’Alto Salento Jonico (Nardò – Gallipoli – Porto Cesareo – Racale) che hanno ricevuto 5 Vele Blu.

Per il comprensorio “Basso Adriatico”, il Comune di Castro ha ricevuto invece l’assegnazione di 4 Vele. Un risultato non proprio pieno, dunque, per una delle località marine più gettonate dai turisti che scelgono il Salento per trascorrervi le proprie vacanze, ma che rappresenta comunque una conferma che gli standard sono quasi al top.

Nelle scorse settimane Castro aveva ricevuto il prestigioso riconoscimento della “Bandiera blu 2019” da parte della FEE (Foundation for Environmental Education) che premia un anno di impegno rivolto alla tutela dell’ambiente ed al miglioramanto dei servizi offertoi a quanti scelgono di villeggiare o semplicemnente fare un tuffo nel mare cristallino della “perla del Salento“.

Questa la classifica delle Regioni d’Italia più premiate:

1) Sardegna
2) Sicilia
3) Puglia
4) Campania
5) Toscana
6) Liguria

Commenti