Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Prosegue la settimana di lavoro del Lecce in vista dell’impegno in casa del Perugia previsto per la sera di Pasquetta. Fabio Liverani dovrà fare i conti con numerosissime assenze nel reparto arretrato. Lucioni, squalificato, e Calderoni, a riposo, si sono aggiunti a Di Matteo, stoppatosi ieri, e ai lungodegenti Bovo, Fiamozzi e Cosenza.

Questa mattina, sulle colonne della Gazzetta dello Sport, è apparsa una nuova idea tattica rispetto a quelle descritte in questi giorni. Zan Majer, jolly di mediana, potrebbe essere adattato nel ruolo di terzino destro. In tal caso, Marino recupererebbe la posizione di difensore centrale al fianco di Meccariello e Venuti passerebbe a sinistra. Il toscano, destro naturale, è stato già impiegato sull’out mancino a Cosenza (2-3), dove è andato anche in gol, e nel match d’andata proprio contro il Perugia (0-0).

Ripercorrendo velocemente la carriera dello sloveno si può percepire la sua duttilità. Majer, nella sua ultima esperienza russa con il Rostov, si è posizionato in due occasioni sulla fascia, ma in proiezione offensiva: attaccante destro in Ufa-Rostov 1-4 (con assist) e sinistro contro l’Akhmat Grozny (sconfitta 0-1).

Andando indietro con gli anni, poi, si scopre un Majer esterno sinistro e centrocampista destro con il Domzale (20 caps sulle corsie tra il 2013 e il 2017 in 148 presenze totali nel massimo campionato sloveno).

In ogni caso, rimane sempre in piedi l’alternativa che porterebbe Marino a sinistra, Venuti a destra e Davide Riccardi, al debutto dal primo minuto, insieme a Meccariello.

 

Commenti