Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Se non è un acquisto, poco ci manca… Come vi avevamo anticipato ieri (leggi qui), Fabio Lucioni resta a Lecce.

La società di via Costadura ha preferito rinunciare all’offerta di 2 milioni di Euro e tenere in squadra il forte difensore centrale, resistendo al richiamp dei denari sonanti che la sua cessione al Sassuolo avrebbe fruttato.

Saverio Sticchi Damiani

Una scelta condivisa dalla dirigenza salentina (in particolare il presidente Saverio Sticchi Damiani) e dal calciatore, che a 31 anni rinuncia ad un sontuoso ingaggio, al desiderio di tornare misurarsi ma da protagonista in Serie A e che invece punta a conquistare sul campo la massima categoria, ma con addosso la maglia del Lecce.

Il destino vuole che domani ad attenderlo ci sia la sfida col suo passato, il Benevento, un’altra tappa importante nella sua carriera. Da lì il Lecce e Lucioni ripartiranno per riprendere una marcia interrotta dalla sosta invernale.

Una storia da libro Cuore, insomma, nella quale a vincere sono (una volta tanto…) i buoni sentimenti e le strette di mano tra persone perbene che si stimano e sanno guardare al futuro insieme.

Commenti