Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Nel periodo natalizio il Salento si inonda del profumo e del gusto delle pittule, prelibatezza che riscalda il cuore e piace pressoché a tutti. Per gran parte dei salentini, infatti, lla festa dell’Immacolata segna l’inizio ufficiale del Natale: si tira fuori l’albero, si fa il presepio, si mangia la puccia e, soprattutto, si friggono le pittule la cui preparazione diventa un momento di aggregazione familiare.

Salento Street Food quest’anno ha voluto dare risalto a questa tradizione e la porterà nelle piazze salentine con una formula originale, ossia “Piovono Pittule“. Anche il metodo di somministrazione è originale: tutti i degustatori, oltre a scegliere il condimento, sceglieranno anche quanto pagarle con la formula “Mangia, apprezza e paga quanto vuoi”.

Il tour inizia oggi, 8 dicembre, giorno della Madonna Immacolata, in Piazza San Quintino ad Alliste e proseguirà in diverse piazze dei comuni salentini che, attenti e sensibili alla tradizione, hanno sposato il progetto come, ad esempio, il Comune di Gallipoli che ha inserito “Piovono Pittule” nel calendario ufficiale degli eventi del Natale 2018.

Dopo la tappa di oggi, “pioveranno” pittule ad Acquarica del Capo il 9 dicembre, a Taviano in concomitanza con la festa di Santa Lucia (13 dicembre); il 14 toccherà ad Alezio in Piazza Vittorio Emanuele; il 15 dicembre a Lecce in Piazza Mazzini con Slow Food Lecce e il 16 a Manduria.

Inoltre, oggi pomeriggio c’è in programma un’altra iniziativa che vede protagonita la specialità culinaria salentina: si tratta della “Pittulata dell’Immacolata“. Alle 16:30, con partenza da Piazza Duomo, pittule, vino e dolci natalizi artigianali accompagneranno una passeggiata guidata nel centro storico di Lecce, con visita al Presepe degli Animali ed altre soste golose durante le quali si degusteranno le specialità natalizie. A curare l’evento sono InfoLecce e VirgilSalento.

Commenti