FOGGIA – La settimana di lavoro del Foggia, in vista del derby di sabato contro il Lecce, inizia con delle ottime notizie. L’allenatore Gianluca Grassadonia ha recuperato appieno Pietro Iemmello, rientrato in gruppo dopo un’infiammazione al ginocchio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per molte settimane, condizionandone di fatto anche la conclusione della passata stagione.

Iemmello, 26 anni, è tornato al Foggia dopo 2 anni. Il suo nome è legato a molti ricordi dei Satanelli in Lega Pro. Il bomber calabrese guidò infatti il Foggia di De Zerbi nella stagione 2015/2016, conclusa con la sconfitta in finale play-off per mano del Pisa.

Dopo due stagioni passate tra Spezia, Sassuolo e Benevento, l’attaccante ha deciso di risposare la causa foggiana, convinto in estate dal d.s. Luca Nember.

La fine del lungo stop potrebbe coincidere proprio con Foggia-Lecce, partita che ha visto protagonista Iemmello proprio in quella stagione.

Ad oggi, l’unico indisponibile in casa rossonera è il difensore centrale Michele Camporese, bloccato dai postumi di un guaio muscolare.