Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Se in un recente passato la governance del calcio italiano valutava l’abolizione o il parziale accantonamento della Tessera del Tifoso, ora arriva un notizia che per i tifosi si preannuncia esplosiva e destinata a scatenare polemiche per la possibile connotazione di censura preventiva: il Daspo digitale.

Come riportato da Il Corriere dello Sport oggi in edicola, da questa stagione i supporters dovranno infatti prestare massima attenzione a come commentano le notizie ed i post pubblicati sui social media.

Le società però potranno agire anche per conto proprio, con l’ausilio del Supporter Liason Officier (SLO) che monitorerà i social. In caso di comportamento non consono, si procederà per diversi gradi: dal semplice richiamo, fino all’allontanamento dallo stadio, alla non emissione del biglietto o al blocco dell’abbonamento in base alla gravità di eventuali commenti ed insulti.

Commenti