Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – È proseguita questa mattina la presentazione dei nuovi giocatori del Lecce alla stampa sportiva locale. Dopo Pettinari e Riccardi, oggi è toccato ai due attaccanti Simone Palombi e Giuseppe Torromino presentarsi davanti i microfoni per  rispondere alle varie domande dei giornalisti. A fare gli onori di casa e soffermarsi sulle novità delle scorse ore in tema di licenze, è stato l’Amministratore delegato del club giallorosso, Alessandro Adamo.

Sono molto carico e volenteroso – ha affermato Palombidi iniziare questa mia nuova avventura perché vengo da 6 mesi in cui le cose non sono andate come speravo. Sono una seconda punta,  mi piace spaziare su tutto il fronte d’attacco. Nella mia carriera ho ricoperto più ruoli in diversi moduli. Liverani ha grande professionalità ed a Terni mi ha saputo valorizzare al meglio. Immobile è un giocatore che rispecchia le mie caratteristiche e mio modello di attaccante ideale. Dal biancazzurro al giallorosso? Mi danno fastidio solo se sono della Roma…

“L’infortunio nella parte finale dello scorso campionato mi ha fatto soffrire molto – ha invece sottolineato l’attaccante già noto Torromino -. Sono felicissimo di continuare il rapporto col Lecce. Tutti devono essere fieri di una società del genere e delle persone che stanno portando avanti questa squadra. Tra la Serie C e la B c’è molta differenza, tutte le squadre sono molto competitive, sarà un campionato difficile in cui ci sarà bisogno di tutti“.

Commenti