Tempo di lettura: 2 minuti
(foto L. D’Angelo)

CASARANO – Passa in archivio il 25° Rally Città di Casarano. L’edizione 2018 ha visto trionfare la coppia Gianluca D’Alto e Mirko Liburdi. L’equipaggio campano-laziale, portacolori della scuderia organizzatrice della manifestazione, la Casarano Rally Team, nonostante abbia vinto solo due delle sette prove speciali, ha saputo sfruttare al meglio le potenzialità della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dalla Metior Sport issandosi al comando sin dalla seconda prova speciale, resistendo agli attacchi della concorrenza estremamente qualificata e mantenendo la leadership fino all’arrivo. Una vittoria che permette a D’Alto di iscrivere per la prima volta il suo nome nell’albo d’oro della gara e che gli vale il  quinto successo assoluto in carriera, il secondo nel 2018, dopo la vittoria ottenuta due settimane fa, sempre in coppia con Liburdi al Rally Città di Cassino.

Un’edizione esaltante della competizione del Rally Città di Casarano, che ha visto racchiusi in pochi secondi molti piloti che hanno lottato fino all’ultimo per le prime posizioni della classifica assoluta.

La seconda posizione è andata a Fernando Primiceri e Cristian Quarta, anche loro su una Skoda Fabia R5. Appassionante la lotta per il terzo gradino del podio che ha visto per tutta la gara battagliare Francesco Laganà con Ilaria Rapisarda su Ford Fiesta R5 e Mauro Adamuccio con Salvatore Tridici su Peugeot 207 S2000. La contesa tra i due si è risolta solo negli ultimi della prova a Punta Ristola dove il pluridecorato driver barese ha dato il meglio di sé, tenendo testa anche all’anagrafe che recita 1954, siglando il miglior tempo assoluto e scavalcando il rivale per soli 6 decimi. L’ultima prova speciale è stata anche quella che ha deciso le restanti posizioni della top ten con il quinto posto che alla fine ha premiato la costanza di rendimento di Guglielmo De Nuzzo in coppia con Maurizio Iacobelli su Renault Clio S1600.

Oltre al successo di classe, al duo casaranese-alessanese è andato anche il primato tra le vetture a due ruote motrici. Per De Nuzzo la soddisfazione inoltre di aver colto la vittoria tra i primi conduttori Under 25 precedendo Daniele Timo, giunto alle sue spalle anche in classifica assoluta. A completare le prime dieci posizioni un quartetto di Ford Fiesta R5 che ha visto finire nell’ordine Fabrizio Mascia e Martino Rosato, Maurizio Di Gesù e Fernando Sorano, Tommaso Memmi e Monica Cicognini e Vincenzo Tortorici con Pasquale Fiorito.

Dei 47 piloti partiti hanno concluso la gara in 33. Il Campionato Regionale Rally AciSport di 6^ zona riprenderà il suo cammino il 5 e 6 maggio con la disputa in provincia di Frosinone del 6° Rally Terra di Argil.

Commenti