Tempo di lettura: 1 minuto

LECCE – Tanta paura, ma per fortuna nessun danno per una scossa di terremoto di magnitudo 3.9, con epicentro in Mare Adriatico, tra Carovigno e Ostuni, che è stata avvertita alle 00:31 in diverse zone della Puglia, in particolare a Brindisi, nel Nord Salento, Tarantino e nel Sud Barese.

Secondo quanto riportato dal Centro Nazionale Terremoti, la profondità registrata è di 28 chilometri. Molte persone hanno avvertito distintamente la scossa, che è durata solo pochi secondi, ma sufficienti a far scattare l’allarme ed il panico. Al momento non si registrano danni a cose o conseguenze a persone. Sui social in molti hanno chiesto informazioni sul terremoto. Numerose sono state le telefonategiunte ai centralini dei Vigili del Fuoco. Non si sono registrati danni a cose o persone.

La scossa è stata avvertita in moltissime località pugliesi. Tra i Comuni col maggior numero di segnalazioni all’INGV, si segnalano Taranto, Brindisi, Lecce, Bari, Martina Franca, Matera, Francavilla Fontana, Noci, Grottaglie, Mesagne e Massafra. In quella zona non si sono mai verificate scosse di terremoto con magnitudo superiori a 5.0 sulla scala Richter nel corso degli ultimi mille anni. Già ieri altre scosse avevano colpito il Sud Italia, tra la Calabria, il Mar Tirreno e il Canale di Sicilia, tutte di magnitudo superiore a 3.0.

Commenti