Tempo di lettura: 5 minuti

LECCE – Serata amara al “Via del Mare”. Il Lecce, in vantaggio per 2-0, si fa rimontare dalla Fidelis Andria e fallisce il potenziale +9 da Catania e Trapani. La partita, iniziata sotto i migliori auspici per la squadra di Liverani, ha visto il ritorno al gol di Matteo Di Piazza, schierato dall’inizio al posto di Saraniti. Un colpo di testa di Marco Mancosu ha poi raddoppiato il distacco. Tiritiello, anch’egli di testa, ha accorciato le distanze a 4’ dal 2-0. Ad un primo tempo frizzante è poi seguita una ripresa caratterizzata dal pareggio di Taurino, propiziato da un brutto errore della retroguardia leccese. Sul 2-2 la partita si è impelagata sulle sabbie mobili messe dalla Fidelis Andria a difesa della propria porta. Domenica prossima in casa della Casertana, con fischio d’inizio alle 14:30, servirà una risposta forte. Il Lecce, si può dire, ha sprecato un importante match-point promozione a seguito dell’1-1 di ieri tra Bisceglie e Catania.

Primo tempo

1’ Liverani cambia qualche pedina rispetto alla vittoria di lunedì a Cosenza. Tabanelli si schiera dietro le punte Di Piazza e Torromino. Panchina per Saraniti, non al meglio dopo il colpo ricevuto al “San Vito-Marulla”. In difesa c’è ancora Ciancio, perno destro del quartetto difensivo completato da Legittimo e dal solito duo Cosenza-Marino. A centrocampo Selasi parte al posto di Armellino. La Fidelis Andria si schiera con il solito 3-5-2. Lattanzio, scorer all’andata, è coadiuvato da Taurino.

4’ Parte bene il Lecce. Arrigoni mette dentro per Di Piazza, colpo di testa sbucciato che sfila a lato.

12’ Break della Fidelis Andria. Palla gestita sulla destra, imbucata per Lattanzio che controlla e arma il sinistro da lontano, Perucchini si tuffa e para senza troppi patemi.

15’ Seconda occasione per il Lecce, ancora sull’asse Arrigoni-Di  Piazza. Il regista giallorosso mette dentro con i giri giusti sul secondo palo, Di Piazza s’inserisce bene ma tenta di segnare con un improbabile esterno volante. Palla fuori.

17’ Andria pericolosa. Taurino s’incunea tra le maglie della difesa del Lecce ma Ciancio recupera e chiude alla grande la sortita dell’attaccante federiciano.

21’ GOL LECCE. Giallorossi in vantaggio con Matteo Di Piazza, che alla terza occasione non perdona. Traversone dalla sinistra di Mancosu, sponda di Torromino al centro dell’area, palla vagante su cui s’avventa Di Piazza, che di piatto insacca nell’angolo alto.

27’ Cross di Legittimo dall’out mancino, respinta della difesa avversaria, Cosenza riceve sui venti metri e, anche per evitare rischi visto il pressing di Longo, spara ampiamente sopra la traversa.

29’ GOL LECCE. Raddoppio del Lecce. Corner corto di Selasi per Arrigoni, traversone perfetto al centro dell’area per Mancosu, che sfugge dai blocchi e mette alle spalle di Maurantonio con un perentorio colpo di testa.

33’ GOL FIDELIS ANDRIA. Gli ospiti accorciano subito le distanze. Dalla bandierina, Taurino scaglia una traiettoria raccolta dal colpo di testa di Tiritiello, che svetta su tutti e inzucca sull’angolo opposto. Soluzione offensiva non imparabile che coglie impreparato Perucchini, che tocca soltanto con la punta delle dita.

40’ Momento rabbioso del Lecce. Mancosu porta palla al centro per circa venti metri e serve Torromino in diagonale, stop e spettacolare girata dell’attaccante calabrese neutralizzata a mano aperta da Maurantonio.

41’ Si fa rivedere la Fidelis Andria. Di Cosmo scodella nel cuore dell’area per Quinto, colpo di testa alto.

44’ Sforbiciata di Torromino, Maurantonio si supera nella respinta in tuffo.

45’ Tabanelli tenta di mettere al centro con un’acrobazia dal lato corto dell’area di rigore, respinta di Celli su Mancosu, “bicicletta” al volo che sibila a lato del palo.

Secondo tempo

1’ Cambio nella Fidelis Andria. Croce sostituisce Lattanzio.

8’ GOL FIDELIS ANDRIA. Inaspettato pareggio della Fidelis Andria. Tutto parte da un buco sulla destra sfruttato da Di Cosmo, che s’incunea tra Legittimo e Mancosu, attacca il primo palo e serve l’accorrente Taurino, che sigla un rigore in movimento senza particolari problemi.

12’ Doppio cambio per Liverani, che vuole mettere subito a posto le cose. Caturano e Tsonev rilevano Torromino e Selasi. Lecce più dinamico e offensivo.

14’ Colpo di testa di Mancosu su servizio di Ciancio, centrale.

15’ Papagni risponde alla mossa del collega Liverani. Taurino lascia il posto a Cappiello.

25’ Seconda sessione di cambi per il Lecce. Tabanelli lascia il campo a Costa Ferreira.

32’ Tiro da fuori di Mancosu, Maurantonio risponde presente.

38’ La Fidelis Andria prova a chiudersi con Scalera al posto di Di Cosmo.

43’ Tentativo disperato di cogliere il successo per Liverani, che inserisce Lepore per Ciancio e Persano per Legittimo.

45′ L’arbitro assegna 4 minuti di recupero.

45’+1’ Pericoloso flipper nell’area andriese. La sfera, impazzita, finisce tra i piedi di Di Piazza, che mira al secondo palo, tiro ribattuto da un difensore.

Il tabellino

Lecce-Fidelis Andria 2-2

Lecce (4-3-1-2): Perucchini; Ciancio (43’st Lepore), Cosenza, Marino, Legittimo (43’st Persano); Selasi (12’st Tsonev), Arrigoni, Mancosu; Tabanelli (25’st Costa Ferreira); Di Piazza, Torromino (12’st Caturano). A disposizione: Chironi, Centonze, Di Matteo, Valeri, Gambardella, Armellino. Allenatore Fabio Liverani

Fidelis Andria (3-5-2): Maurantonio; Tiritiello, Abruzzese, Celli; Di Cosmo (38’st Scalera), Longo (30’st Lobosco), Quinto, Piccinni, Lancini; Lattanzio (1’st Croce), Taurino (15’st Cappiello). A disposizione: Cilli, Colella, Scaringella, Liguori, Antonicelli, Camporeale, Zingaro, Turi. Allenatore Aldo Papagni

Marcatori 21’pt Di Piazza (L), 29’pt Mancosu (L), 33’pt Tiritiello (FA), 8’st Taurino (FA),

Ammoniti 22’st Tiritiello (FA), 34’st Tsonev (L), 40’st Cosenza (L), 42’st Costa Ferreira (L),

Arbitro Simone Sozza di Seregno – Assistenti Lorenzo Abagnara di Nocera Inferiore e Pierluigi Della Vecchia di Avellino

Note: Serata fredda e piovigginosa, temperatura 5°, terreno di gioco in ottime condizioni. Prima del fischio d’inizio è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del tifoso della Fidelis Andria morto oggi sulla SP Andria-Canosa. Spettatori 8345 (1403 paganti, 6942 abbonamenti), incasso totale 49903,67 euro (18714,00 incasso paganti, 31189,67 euro quota abbonati). Recuperi 0’pt, 4’st

Statistiche: Tiri in porta 5-3, tiri fuori e/o respinti 5-2, palle in area 33-14, cross 17-6, falli subiti 4-8, offside 2-1, corner 7-3

Commenti