Tempo di lettura: 3 minuti

drudiLECCE – Due giornate di squalifica per il difensore del Lecce Mirko Drudi ed un turno di stop per l’attaccante Mario Pacilli che, dunque, salteranno il derby di domenica prossima contro la Virtus Francavilla. Queste le sanzioni che riguardano il club giallorosso dopo l’ultima sfida interna giocata e vinta 2-1 con la Vibonese. Al centrale di difesa è stato ravvisato un atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone, mentre per l’esterno d’attacco salentino si tratta di recidività in ammonizione (quinta sanzione stagionale).

Dopo la ventisettesima giornata del Girone C del campionato di Lega Pro, sono state rese note le anche le altre decisioni del Giudice Sportivo che per il raggruppamento meridionale ha deliberato le seguenti desisioni:

DIRIGENTI:
INIBIZIONE FINO AL 18 APRILE 2017 E AMMENDA € 500.00:

CIGNARALE GERALDO (MELFI S.R.L.) per comportamento reiteratamente offensivo verso la terna arbitrale al rientro negli spogliatoi al termine del primo tempo di gara (espulso, sanzione aggravata per la qualifica di dirigente addetto all’arbitro).
INIBIZIONE FINO AL 21 MARZO 2017 E AMMENDA € 500.00:
PRIMICERI CARMELO (FRANCAVILLA CALCIO S.R.L.) per comportamento offensivo verso la terna arbitrale durante la gara (espulso, r.A.A. ).

ALLENATORI E COLLABORATORI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

LANGELLA GIOVANNI (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L) per comportamento offensivo verso l’arbitro durante la gara (espulso, allenatore in seconda).

AMMONIZIONE CON DIFFIDA:
MONACO FRANCESCO (MONOPOLI 1966 S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso, allenatore portieri).

AMMONIZIONE:
AMBROSIO GIUSEPPE (FRANCAVILLA CALCIO S.R.L.) per proteste verso l’arbitro durante la gara (espulso, preparatore atletico).

CALCIATORI ESPULSI:
SQUALIFICA PER DUE GARE EFFETTIVE:

DRUDI MIRKO (LECCE SPA) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.
CARIDI GAETANO (MANTOVA FC SRL) per comportamento offensivo verso l’arbitro.
CARRETTA MIRKO (MATERA CALCIO S.R.L.) per atto di violenza verso un avversario senza avere la possibilità di giocare il pallone.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA:
SALA GIL DRAUSIO LUIS (CATANIA SPA) per aver commesso fallo su un avversario lanciato a rete, senza ostacolo.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER DOPPIA AMMONIZIONE:
PAULINO DA SILVA GLADESTONY ESTE (A.C.R. MESSINA S.R.L.) per condotta non regolamentare e per condotta scorretta verso un avversario.
SIRRI ALEX (CATANZARO CALCIO 2011 SRL) per condotta scorretta verso un avversario e per condotta non regolamentare.
SILVESTRI LUIGI (VIBONESE CALCIO S.R.L.) entrambe per condotta scorretta verso un avversario.

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA PER RECIDIVITÀ IN AMMONIZIONE (V INFR):
MUNGO DOMENICO (COSENZA CALCIO S.R.L.)
TARTAGLIA ANGELO (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L)
PACILLI MARIO (LECCE SPA)
DEROSE FRANCESCO (MATERA CALCIO S.R.L.)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IX INFR):
ONESCU DANIEL (FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L)
PINTO GIOVANNI (MONOPOLI 1966 S.R.L.)

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR):
FRANCO DOMENICO (MONOPOLI 1966 S.R.L.)
LO SICCO FABRIZIO (TARANTO F.C. 1927 S.R.L.)
ROMANO ANDREA (URBS REGGINA 1914 S.R.L.)
FAVASULI FRANCESCO (VIBONESE CALCIO S.R.L.)

AMMENDE:

  • € 4.000,00 TARANTO F.C. 1927 S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore due petardi di notevole potenza, senza conseguenze; i medesimi lanciavano sul terreno di gioco una bottiglietta semipiena d’acqua, senza colpire (recidiva).
  • € 3.000,00 CASERTANA S.R.L. per condotta gravemente antisportiva in quanto con la propria squadra in vantaggio venivano ritirati dal terreno di gioco i raccattapalle ed il relativo servizio non veniva ripristinato neanche dopo ripetute richieste del direttore di gara.
  • € 2.000,00 FIDELIS ANDRIA 1928 S.R.L perché propri sostenitori in campo avverso lanciavano sul terreno di gioco un blocco di cemento del peso di circa 300 grammi, senza conseguenze.
  • € 1.500,00 MONOPOLI 1966 S.R.L. perché propri sostenitori introducevano e facevano esplodere nel proprio settore un petardo di notevole potenza, senza conseguenze.
Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.