Tempo di lettura: 3 minuti

MAuro Meluso telefono contattiLECCE – L’appuntamento in campionato di domenica sera metterà di fronte Lecce e Cosenza, due squadre che navigano la parte alta della classifica con differenti ambizioni. Il Lecce ha bisogno di centrare una vittoria che manca dal 16 ottobre (3-0 alla Virtus Francavilla) per non perdere contatto con la capolista Juve Stabia, ora distante tre punti dal trittico di seconde Lecce, Foggia e Matera. Dall’altra parte, i Lupi cosentini, dopo un buon inizio di campionato, venderanno cara la pelle per non guardare soltanto da lontano il treno della vetta. Quella tra giallorossi e rossoblù sarà una partita particolare per il Direttore sportivo dell’U.S. Lecce Mauro Meluso, ingaggiato proprio quest’estate dal sodalizio salentino per rimpiazzare Stefano Trinchera.

Divorzio turbolento– La fine dell’esperienza di Meluso al Cosenza è stata presa come un fulmine a ciel sereno dal club calabrese. La decisione del dirigente ha colto di sorpresa la tifoseria, spingendo anche il patron Guarascio a diramare un comunicato rivelando il no al rinnovo di Meluso comunicato tramite telefono. La decisione del d.s. non sarà sicuramente scesa giù facilmente al Cosenza, che accusa l’ex dirigente di “abbandono nel pieno del progetto tecnico” e di difficoltà innegabilmente lasciate al successore, Cerri.

Arrigoni
Andrea Arrigoni

Gli altri in campo– La transumanza da Cosenza a Lecce ha avuto come protagonisti anche quattro calciatori, anch’essi tacciati di rinuncia ad un piano già definito. Arrigoni, Vutov, Ciancio e Fiordilino sono stati gli interpreti che Meluso ha deciso di portare con sé nel Salento. Andrea Arrigoni e Simone Ciancio sono diventati dei perni della formazione tipo di mister Padalino, Luca Fiordilino è il “dodicesimo uomo” più impiegato dall’ex trainer del Matera ed Antonio Vutov è senza dubbio un’arma dalle potenzialità ancora inesplorate dai supporters leccesi.

Quella visita negata– Ogni ferita aperta lascia cicatrici che fanno male, specialmente ad ogni incrocio. Ed il primo, freschissimo, “incontro” tra le parti c’è stato già in sede di ritiro estivo. Il Lecce aveva scelto per la preparazione estiva Cotronei, località montana del crotonese, lontana pochi chilometri da Lorica, sede del precampionato del Cosenza. Quale migliore occasione per Arrigoni, Vutov, Ciancio e Fiordilino di salutare gli ex compagni? No, grazie. Qualcuno, dal quartier generale rossoblù, ammise di “non gradire” la visita dei calciatori, consigliando così agli atleti cosentini desiderosi di incontrare Arrigoni e gli altri di concretizzare la visita in senso opposto. Primi attimi di un Lecce-Cosenza che senza dubbio in campo potrebbe avere qualche strascico.

Simone Ciancio
Simone Ciancio

Polemiche social– Il divorzio tra Meluso e il Cosenza non è stato di certo preso bene da qualche tifoso cosentino, che dopo la prima conferenza del d.s. al “Via del Mare” hanno bombardato d’insulti la bacheca Facebook del dirigente e discusso ampiamente sui forum. In verità, ci sono stati anche tanti messaggi di stima per il lavoro effettuato dall’ex Teramo, premiato anche a fine settembre dalla Lega Pro come miglior direttore sportivo della terza divisione nazionale. Sono i saliscendi e le emozioni del calcio, e di certo per Meluso e gli altri Lecce-Cosenza sarà un catino pieno di trame, da mettere da parte però dal 1° al 90° minuto.

Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.